Contenuto sponsorizzato

Il quartiere Le Albere si veste di luci: fino a marzo spettacoli luminosi e video sull'ex fabbrica Michelin

Sarà acceso l'Albero di Natale, una struttura di legno bianco formato da cerchi luminosi. Verrà posizionato proprio nella Piazza delle Donne Lavoratrici

 

Di Cinzia Patruno - 08 dicembre 2017 - 18:53

TRENTO. Il quartiere Le Albere si veste di luci ed apre le porte a cittadini e turisti con uno spettacolo davvero unico. Ha preso il via oggi il progetto artistico - culturale – turistico, che inaugura “I 90 anni della Michelin”, area dove sorge oggi il nuovo quartiere Le Albere, e che illuminerà il quartiere fino alla fine di marzo 2018, con sperimentazioni luminose e progetti artistici di luce, connotando così il quartiere Le Albere come luogo della contemporaneità.

L'iniziativa è realizzata grazie al sostegno del Comune di Trento, l'assessorato alla Cultura e l'assessorato al Turismo, del Muse, di Arte Sella e di Tsm Step Scuola per il Governo del Territorio e del Paesaggio, e al contributo di diversi sponsor privati.

 

Già partire da oggi,  come già detto, nel quartiere si sono accese le prime luci di ILLUMINARIA 2017_18, il progetto di Light Experience, ideato, organizzato e promosso da Roberta Rizzi. Con l'occasione delle festività natalizie il quartiere Le Albere verrà illuminato dalle luci di Giacca Costruzioni Elettriche, che saranno protagoniste di atmosfere natalizie contemporanee. Si sono iniziate ad  illuminare di neve la parete centrale del quartiere, in Piazza delle Donne Lavoratrici, riproducendo magicamente con la luce i fiocchi di neve che scendono, ad evocare il Natale.

Le prime illuminazioni al quartiere "Le Albere"

A rappresentare il concetto di quartiere in evoluzione ed evoluzione delle luminarie stesse, il Video Art di Anna Scalfi Eghenter, artista trentina, riconosciuta a livello internazionale, che andrà a proiettare la parete del MUSE : un video atto a restituire la genesi reale del quartiere, nelle varie trasformazioni documentabili, dei time lapse di tutto il periodo in cui gli edifici della fabbrica della Michelin sono stati demoliti e successivamente quelli del quartiere Le Albere costruito secondo il progetto dell'architetto Renzo Piano.

 

A partire dal 13 dicembre, per Santa Lucia, verrà inaugurato il video dell'artista e acceso l'Albero di Natale, una struttura di legno bianco, della larghezza di 6 metri e alto circa 8, realizzato dal Servizio per il Sostegno occupazionale e la valorizzazione ambientale della Provincia Autonoma di Trento. “Un Albero di luce nel progredire di cerchi luminosi sovrapposti come in un bibendum dei natali”, ci spiega l'Artista Anna Scalfi Eghenter.

Si evocano concettualmente gli storici copertoni della Michelin, ma si vogliono andare a illuminare idealmente i cordoni di cotone con i quali le donne dell'epoca costruivano in fabbrica l'interno dei copertoni stessi.

 

Così l'Albero “bibendum” verrà posizionato proprio nella Piazza delle Donne Lavoratrici, a simboleggiare tale conquista sociale, sinonimo di innovazione, valore intrinseco al quartiere Le Albere.

 

Accanto alle opere luminose, non mancheranno proiezioni di luce e addobbi luminosi natalizi, ma pur sempre contemporanei; per esempio verranno illuminate di colore rosso, e altre blu, alcune finestre delle abitazioni del quartiere, con l'intento di ricreare una sorta di calendario dell'avvento.

Il 20 dicembre, invece, inaugurerà, proprio all'ingresso del quartiere Le Albere il portale luminoso che riproduce la forma delle colonne dello stabilimento Michelin. Il portale è stato fatto realizzare dall'artista da un artigiano salentino, che illuminerà la struttura con le classiche luminarie patronali del Sud.

 

 

 

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 settembre - 16:21

Nelle ultime 48 ore in Alto Adige sono stati individuati quasi 90 positivi. Di questi cinque sono studenti di scuole diverse (ecco quali) dove scatteranno le normali misure di quarantena per i compagni mentre altri cinque sono stati individuati solo nell'istituto di Merano. Per sicurezza da lunedì 28 settembre fino a venerdì 9 ottobre 2020 compreso la scuola resterà chiusa e si torna alle lezioni digitali

25 settembre - 17:49

La prima neve della stagione sta cadendo proprio in questi momenti sui monti altoatesini occidentali e lungo la cresta di confine. Fino a sabato sera anche nella zona dell' Ortles potranno cadere fino a 50 centimetri di neve fresca

25 settembre - 12:43

Assia Belhadj si è candidata alle ultime regionali in Veneto con una civica a sostegno di Lorenzoni. E' stata attaccata violentemente sui social da migliaia di haters che l'hanno minacciata, insultata e in suo sostegno è intervenuto anche il vescovo di Belluno. Ora, a elezioni passate, ha deciso di denunciarli: ''In quanto responsabile di una associazione che aiuta le donne maltrattate ho sempre suggerito loro di fidarsi delle Istituzioni e di rivolgersi allo Stato. Senza però mai immaginare che un giorno a chiedere aiuto sarei stata io''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato