Contenuto sponsorizzato

Ragazzi danneggiano gli addobbi del negozio. La proprietaria si 'vendica' pubblicando il video su Facebook

E' successo a Pergine tra sabato e domenica. La titolare del "All White": "Mi sembra giusto che tutti possano ammirare la statura di alcuni dei nostri conterranei"

Pubblicato il - 13 novembre 2017 - 09:41

PERGINE. Hanno preso di mira le decorazioni dei negozi andando a strapparle per gettarle poi a terra. E' successo nella notte tra sabato e domenica, attorno alle 3, a Pergine, dove due ragazzi e una ragazza hanno fatto razzia in centro storico con numerosi atti di vandalismo

 

I tre giovani non hanno però fatto i conti con le telecamere, presenti anche in via Crivelli dove sono stati prese di mira le decorazioni e un albero di natale, e la proprietaria del negozio “All White” ha deciso di pubblicare il video su internet. 

 

Il video è stato accompagnato anche da un messaggio: “Via Crivelli a Pergine, due ragazzi ed una ragazza, sono le tre meno qualche minuto e prima di impegnarsi per staccare una delle grandi corone appese sul mio negozio hanno ben pensato di sradicare un piccolo albero di Natale e una delle decorazioni della via, le hanno ancora in mano, quasi sicuramente gli stessi che da tempo vandalizzano il centro della città".

 

"In questo caso la ragazza è quella che mi colpisce maggiormente e non può che impietosirmi per la sua pochezza. Ieri per noi è stata una giornata specialissima - continua il post - avevamo appena appeso le corone perché stavano per arrivare clienti da tutt’Italia per festeggiare con noi, mettere a paragone le belle persone che sono arrivate perfino dalla Sicilia per condividere emozione e bellezza con la miseria di questi ragazzi fa riflettere...".

 

"Perché pubblicare il video e non solo la denuncia? Perché in un tempo in cui sono i social il vero mezzo di discussione - continua la proprietaria del "All White" - mi sembra giusto che tutti possano ammirare la statura di alcuni dei nostri conterranei perché un conto è vederne le opere compiute ed un conto è vederli in azione in tutta la loro piccolezza".

 

"Sono certa si riconosceranno anche se le immagini in HD le ho riservate per la denuncia e spero i genitori responsabili di aver generato questa gentaglia si facciano vivi al più presto perché i conti alla fine tornano sempre.... Sindaco Oss Emer, non si potrebbero mettere ai lavori forzati questi ragazzetti?".

 

Ecco il video:

https://www.facebook.com/all.white.505/videos/10212769429008635/

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 ottobre - 19:34

Nella serata di ieri il Gattogordo di Trento è stato teatro di una discussione animata tra il proprietario Villotti e un gruppo di carabinieri, poliziotti e finanzieri. Secondo questi ultimi, dalle 20 il ristorante non può servire ai tavoli solamente bevande. L’oggetto del dibattito è la parola “attività” di ristorazione, che ha generato non poca confusione

31 ottobre - 18:56

In valore assoluto i dati più alti si registrano nei centri più popolosi (che è quello che sarebbe dovuto succedere anche nella prima ondata) e quindi dei 390 casi totali ben 208 sono concentrati tra Trento (127), Rovereto (56), Pergine (15) e Riva del Garda (10)

31 ottobre - 18:21

Il presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher, ha firmato le nuove ordinanze per i Comuni-Cluster valide per 14 giorni. Ai Comuni di Laives, Malles, Sarentino, Campo di Trens e Racines si aggiungono oggi anche Sluderno, Glorenza, Tubre, Gargazzone, Val di Vizze e Rasun-Anterselva

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato