Contenuto sponsorizzato

Si riempiono gli zaini di merce, ma vengono fermati dal personale del supermercato

I ragazzi hanno nascosto diversa merce negli zaini. Sul posto la polizia per le verifiche del caso e prendere visione delle registrazioni

Pubblicato il - 07 December 2017 - 18:49

TRENTO. Intorno alle 17 si è verificato un furto all'Eurospar in via Manci, quando due giovani, poco più che ventenni, sono stati infatti fermati dal personale del supermercato sorpresi ad aver nascosto diversa merce negli zaini.

 

Gli addetti hanno prima bloccato i due ragazzi all'uscita del punto vendita, quindi hanno requisito la merce e hanno atteso l'arrivo della polizia per le opportune verifiche.

La situazione è rimasta serena tra il personale del supermercato e i ragazzi fermati, i quali, nonostante fossero stati colti in flagranza, si sono mostrati spazientiti per l'attesa dell'arrivo della polizia, giunti sul posto in circa quindici minuti, mostrando l'orologio e per ingannare il tempo si sono bevuti la Coca cola rubata.

 

Una volta sul posto gli agenti hanno prima parlato con i ragazzi all'uscita del supermercato e poi si sono spostati per verificare le immagini delle telecamere, ascoltare le testimonianze e verificare l'inventario di quanto messo nello zaino.

 

Dopo circa una quarantina di minuti è giunta la seconda volante e i ragazzi sono stati accompagnati in questura per concludere la pratica.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 March - 05:01

I sindacati Cgil, Cisl e Uil: "Chi chiedeva trasparenza e azioni concrete per contenere il contagio veniva accusato, mentre in realtà voleva solo preservare il territorio. Com'è che diceva il presidente Maurizio Fugatti? 'E poi si tira la riga e si vede il risultato'. Eccolo purtroppo". Zanella (Futura): "Giudizio impietoso. E non interessa del personale al collasso, mica c'è lui a riorganizzare e farsi turni massacranti"

06 March - 20:03
Sono 233 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicati 4 decessi. Sono 84 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività
06 March - 20:03

L'estate scorsa ci sono voluti 40 giorni in più rispetto agli altri anni per dare semaforo verde a questo servizio fondamentale e in quel lasso di tempo erano, purtroppo, morte affogate nei laghi trentini quattro persone. Questa volta si è giocato in anticipo, già disposto il dislocamento estivo dei sub direttamente all'eliporto Caproni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato