Contenuto sponsorizzato

Un vigile finisce all'ospedale, altri vengono aggrediti in Piazza Dante: denunciato un nigeriano

Sabato sera è scoppiato un parapiglia nel parco davanti alla Stazione. Mentre passava un'auto della polizia locale una decina di giovani hanno sputato contro il mezzo e al momento dei controlli degli agenti hanno fatto resistenza

Pubblicato il - 25 dicembre 2017 - 15:42

TRENTO. E' volata anche qualche manata in faccia e un calcio e alla fine è dovuta intervenire una pattuglia di rinforzo con agenti armati di spray al peperoncino. Sabato sera, infatti, si è verificata l'ennesima scena di resistenza a pubblico ufficiale in Piazza Dante ad opera di un gruppetto di centroafricani e si è andati anche oltre.

 

Una decina di ragazzi erano riuniti nel parco quando è passata una pattuglia della polizia locale, che lì ha un presidio. Al passaggio dell'auto alcuni di loro hanno sputato contro il mezzo al che gli agenti si sono dovuti fermare e sono scesi dal veicolo. Hanno chiesto loro i documenti e hanno proceduto all'identificazione. Ma la situazione è ben presto degenerata. Il gruppetto ha cominciato a gridare contro le forze dell'ordine e sono volati i primi spintoni e le prime manate. A quel punto sono arrivati i rinforzi e uno degli aggressori è stato fermato e identificato.

 

Si tratta di un 27enne nigeriano richiedente asilo denunciato per resistenza a pubblico ufficiale visto che uno degli agenti è stato accompagnato al Santa Chiara per una contusione riportata durante il parapiglia. Per il nigeriano è stato chiesto anche il Daspo urbano

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
16 luglio - 17:52
L'uomo resta ricoverato in ospedale a Trento ma non è mai stato in pericolo di vita. L'aggressione è avvenuta in quota su un sentiero che da Dro [...]
Montagna
16 luglio - 15:50
Il ragazzo si trovava nelle vicinanze della croce di vetta, a monte del rifugio Don Zio Pisoni quando, probabilmente sporgendosi, ha perso [...]
Montagna
16 luglio - 17:28
I due bambini di 11 e 12 anni si trovavano con la zia quando all'improvviso sono spariti dalla sua supervisione
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato