Contenuto sponsorizzato

Valorizzazione dei beni architettonici, edilizia scolastica e trasformazione di prodotti agricoli. Ecco i finanziamenti decisi dalla Giunta

Due milioni per attività che valorizzano i beni architettonici, finanziamenti per tre interventi di edilizia scolastica e alcune modifiche al bando 2017 di sei milioni di euro per la trasformazione dei prodotti agricoli. Queste alcuni dei provvedimenti approvati nell'ultima riunione di Giunta

Pubblicato il - 15 ottobre 2017 - 22:18

TRENTO. Due milioni per attività che valorizzano i beni architettonici, finanziamenti per tre interventi di edilizia scolastica e alcune modifiche al bando 2017 di sei milioni di euro per la trasformazione dei prodotti agricoli. Queste alcuni dei provvedimenti approvati nell'ultima riunione di Giunta.

 

Per quanto riguarda la prima proposta, l'obiettivo è quello di finanziare progetti in grado di valorizzare i beni architettonici di notevole interesse culturale presenti sul territorio ed eventuali attività economiche realizzate nelle pertinenze.

 

La volontà è rendere fruibile il bene finanziato all'intera comunità in un'ottica che consenta di mettere il bene, rendendolo fruibile, a disposizione dell’intera comunità. Potranno presentare domanda di contributo persone fisiche e persone giuridiche di diritto privato, anche in forma associativa.

 

Le domande saranno valutate in base alla rilevanza storica artistica o culturale del bene in questione, al potenziale bacino di utenza del contesto locale, anche in relazione alla vocazione turistica della zona. Verrà inoltre definita una quota degli eventuali utili derivanti dalla gestione dell’attività economica legata al bene, da reimpiegare per le spese di conservazione e di valorizzione.

 

Il provvedimento presentato dall’assessore Carlo Daldoss, invece, riguarda l'edilizia scolastica. Nel 2016, la Giunta provinciale, d’intesa con il Consiglio delle Autonomie Locali, aveva definito l’elenco degli interventi di edilizia scolastica considerati prioritari nell’assegnazione di contributi provinciali, in coerenza con il quadro dell’offerta scolastica e educativa provinciale. 

Rispetto ai 23 interventi programmati nel 2016, ne risultavano ancora da finanziare 5. Con il provvedimento adottato oggi si dispone il finanziamento di ulteriori 3 interventi relativi alle strutture di Ossana, Pellizzano e Varena.

 

Complessivamente, i tre interventi comportano una spesa ammessa di circa 3,7 milioni di euro, con un contributo a carico del bilancio provinciale di circa 3 milioni di euro. A tutt’oggi sono stati finanziati in tutto 21 interventi, per un volume di investimenti complessivo di più di 29 milioni, dei quali più di 25 milioni a carico del bilancio provinciale.

 

La Giunta provinciale ha apportato alcune modifiche ai criteri di selezione delle domande di contributo nel settore della trasformazione e della commercializzazione dei prodotti agricoli. Possono beneficiare dei contributi di tali investimenti le cooperative e i loro consorzi nonché imprese agricole singole e associate.

 

Le iniziative ammissibili a finanziamento sono: per il settore lattiero-caseario la ristrutturazione e l'ampliamento di strutture; per il settore ortofrutticolo adeguamenti della capacità di frigoconservazione del prodotto; per il settore vitivinicolo l'adeguamento di strutture di cantina con l'inserimento di impianti tecnologici innovativi.

Per l’anno 2017 i termini previsti per la presentazione delle domande partono dal 15 ottobre 2017 fino al 30 novembre 2017. La dotazione finanziaria per questo bando prevede una disponibilità di risorse per il finanziamento delle domande di contributo per euro 5.936.486,00 euro.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 settembre - 16:21

Nelle ultime 48 ore in Alto Adige sono stati individuati quasi 90 positivi. Di questi cinque sono studenti di scuole diverse (ecco quali) dove scatteranno le normali misure di quarantena per i compagni mentre altri cinque sono stati individuati solo nell'istituto di Merano. Per sicurezza da lunedì 28 settembre fino a venerdì 9 ottobre 2020 compreso la scuola resterà chiusa e si torna alle lezioni digitali

25 settembre - 15:32

Il maltempo sta coinvolgendo anche le nostre zone. In Trentino, al momento, si segnalano forti precipitazioni mentre in Alto Adige ci sono anche danni legati alla grandine

25 settembre - 10:56

Quattro giorni di pulizie no stop per la Compagnie du Mont Blanc. Dopo l'innalzamento delle temperature dei giorni scorsi, sono riemerse dalla neve grandissime quantità di rifiuti e rottami. L'operazione di recupero si è concentrata nei pressi della funivia panoramica 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato