Contenuto sponsorizzato

“Pesticidi siamo alla frutta”, questa sera la proiezione al Centro per la Formazione alla Solidarietà Internazionale

L'appuntamento è alle 20.30. Il documentario parla degli effetti dell'agricoltura intensiva in Italia.

Pubblicato il - 07 maggio 2018 - 18:01

TRENTO. Pesticidi nel sangue delle donne in gravidanza, nel miele, sui ghiacciai e anche nello sterco degli orsi. Tutto questo e tanto altro viene raccontato nel documentario “Pesticidi siamo alla frutta” che questa sera sarà proiettato presso il Centro di Cooperazione Internazionale, in vicolo San Marco 1, alle ore 20.30.

 

L'autore del documentario è Andrea Tomasi, giornalista e già coautore del libro inchiesta "La farfalla avvelenata" e del docufilm "Veleni in paradiso". L'intero lavoro è stato autoprodotto e autofinanziato.

 

Nella realizzazione dell'ultimo suo lavoro è stato affiancato da Leonardo Fabbri- videomaker, titolare di Envyda, che aveva lavorato anche al documentario precedente e al video "Un filo appeso al cielo", dedicato al’oncologia pediatrica di Padova.

 

Andrea Tomasi, in questo film, fa parlare i dati (schede Ispra che mostrano le vendite di fitofarmaci regione per regione) e gli esperti (medici, medici pediatri, nutrizionisti, agricoltori bio e non bio) in una –“pellicola” che scorre veloce sullo schermo.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 novembre - 12:56

La neve caduta in grandi quantità e appesantita anche da pioggia e temperature in risalita è instabile in molte zone. I tecnici: ''Al di sopra dei 2200 m circa gli abbondanti accumuli di neve ventata degli ultimi giorni sono instabili. Queste possono distaccarsi già in seguito al passaggio di un singolo appassionato di sport invernali e, a livello isolato, raggiungere grandi dimensioni''

18 novembre - 17:33

I danni da masse nevose a causa della nebbia non sono ancora del tutto visibili, ma si teme che si siano verificati grossi danni. I geologi provinciale hanno riferito di frane in val Pusteria, val Badia, valle Isarco e Bassa Atesina

18 novembre - 16:31

Il personale di Veneto strada sta monitorando il territorio colpito da diversi smottamenti. Anche la frana di Schiucaz è seguito in tempo costante dopo gli smottamenti avvenuti nelle ultime ore 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato