Contenuto sponsorizzato

Anziano disperso in montagna, proseguono le ricerche con droni e unità cinofile

Nella serata di ieri la moglie, non vedendolo rientrare, ha dato l'allarme. Soccorso Alpino, Vigili del Fuoco, Guardia di Finanza e unità cinofile stanno perlustrando i sentieri

Pubblicato il - 22 agosto 2018 - 09:23

IMER. Sono ancora i corso le ricerche di un turista di 76 anni che nella mattinata di ieri è uscito per fare un’escursione sul Monte Vederna, partendo dalla località Cappuccetto Rosso. La moglie, non vedendolo rientrare, ha chiamato il Numero Unico per le Emergenze 112 verso le 19.40 di ieri sera.

 

Il coordinatore dell’Area operativa Trentino Orientale del Soccorso Alpino ha subito organizzato le ricerche chiedendo l’intervento dell’elicottero per effettuare un primo sorvolo e per trasportare in quota il personale di terra che ha perlustrato a piedi i sentieri senza però ottenere alcun risultato. Le squadre sono rientrate verso le 22.30 mentre le ricerche sono proseguite fino a tarda notte con i droni dei Vigili del Fuoco.

Alle prime luci di questa mattina le operazioni sono riprese con il coinvolgimento, oltre che del Soccorso Alpino, anche dei Vigili del Fuoco e della Guardia di Finanza. Arrivate sul posto anche le unità cinofile del Soccorso Alpino, della Guardia di Finanza e della Scuola Provinciale Cani da Ricerca e Catastrofe. Attualmente i soccorritori stanno perlustrando nuovamente i sentieri che portano sul Monte Vederna.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 gennaio - 16:08

Secondo una bozza del monitoraggio dell'Iss "Umbria e la Provincia Autonoma di Bolzano sono state classificate a rischio 'Alto' per la terza settimana consecutiva; "questo prevede specifiche misure da adottare a livello provinciale e regionale"

22 gennaio - 13:14

"L’approvazione da parte del Cts del protocollo di funzionamento degli impianti di risalita, e la validazione dello stesso da parte della Conferenza delle Regioni”, spiega Marco Pappalardo, direttore marketing del carosello sciistico più grande al mondo "rappresentano un passo importantissimo che consente finalmente di dare certezze e di intravedere la luce in fondo al tunnel"

22 gennaio - 11:05

L'Apss conferma l'errore: nell'ospedale di Rovereto sono state somministrate 12 dosi di soluzione fisiologica al posto dei vaccini. A dare la notizia eravamo stati noi de ildolomiti.it, senza ricevere alcuna risposta da parte delle autorità sanitarie. "Gli operatori sono stati informati. Non c'è nessun rischio per i soggetti coinvolti"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato