Contenuto sponsorizzato

Corriera in panne e il traffico va in tilt in via Torre Verde

Il mezzo di Trentino trasporti si è fermato proprio all'altezza dell'incrocio con via Gazzoletti imbottigliando altri autobus provenienti da Piazza Dante e in parte bloccando il transito verso l'incrocio con via Romagnosi e via Manzoni

Pubblicato il - 29 gennaio 2018 - 17:21

TRENTO. Un guasto meccanico ha costretto una delle corriere di Trentino trasporti a fermarsi in piena via Torre Verde, davanti all'Hotel America, con ovvi disagi per il traffico. I fatti sono accaduti poco dopo le 16.30. La corriera ha avuto un guasto e dopo aver rallentato ha perso potenza proprio all'altezza dell'incrocio tra via Torre Verde e la perpendicolare di via Antonio Gazzoletti rimanendo ferma.

 

Sul posto sono subito stati chiamati i vigili urbani per garantire il deflusso del traffico e un mezzo di soccorso di Trentino trasporti con i meccanici per riparare il guasto. Giocoforza, però, i disagi alla viabilità si sono verificati. La corriera, infatti, fermandosi proprio davanti all'incrocio ha finito per bloccare una delle due corsie di via Torre Verde e per rendere molto complicato il transito dei mezzi provenienti da via Gazzoletti.

 

In particolare gli autobus provenienti da Piazza Dante hanno avuto molti problemi a passare e a più riprese si sono verificati degli imbottigliamenti in quello che è uno degli assi principali della città.  

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 05 marzo 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 aprile - 19:34

Le vittime sono 4 donne e 5 uomini. Tra i decessi legati a Covid-19 anche Raffaele Zancanella, scario e ex presidente della Magnifica comunità, e il 28enne Lucjan Elezi. I contagi sono 2.671 in provincia

01 aprile - 20:40

Come anticipato dal ministro Roberto Speranza in Senato le restrizioni proseguono. Il premier: "Ci rendiamo conto che chiediamo uno sforzo e un sacrificio ma non siamo nelle condizioni di poter fare diversamente"

01 aprile - 18:04

Di fronte alle scorribande dell'orso più ricercato d'Italia, protagonista questo mese di danni ad arnie e malghe, dal mondo animalista arrivano gli inviti a non allarmarsi. La Lav Trentino: "Non c'è da allarmarsi, è un animale che sta lontano dalle persone. Bisogna fare investimenti per aumentare la prevenzione, che, come dimostrato in altri luoghi, funziona"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato