Contenuto sponsorizzato

Due bambini rischiano di annegare nella piscina dell'hotel, ragazzino di 9 anni portato a Innsbruck

Stavano giocando in piscina, quando hanno rischiato l'annegamento. Il ragazzino di 9 anni è più grave, la bambina di 7 anni trasportata all'ospedale di Vipiteno, ma sembra fuori pericolo

Pubblicato il - 12 agosto 2018 - 19:52

COLLE ISARCO. Gravissimo incidente intorno alle 15 in un hotel a Colle Isarco, frazione del Comune di Brennero, dove due bambini di 7 e 9 anni, probabilmente del posto, hanno rischiato di annegare nella piscina.

 

I due ragazzini stavano giocando nella vasca profonda un metro e trenta centimetri della zona wellness dell'albergo, quando hanno rischiato l'annegamento.

 

A lanciare l'allarme un cliente dell'hotel e la proprietaria della struttura ricettiva ha immediatamente allertato i soccorsi.

 

Sul posto sono arrivati subito ambulanze e elicottero, oltre ai carabinieri di Vipiteno per ricostruire la dinamica.

 

Le condizioni sanitarie del ragazzino di 9 anni sono molto gravi ed è stato trasportato d'urgenza alla clinica universitaria di Innsbruck, mentre l'altra bambina di 7 anni è stato portato all'ospedale di Vipiteno per accertamenti e approfondimenti, ma sembra fuori pericolo.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 settembre - 20:29

Mentre il presidente della Regione Kompatscher lavora per portare la concessione dell'autostrada nelle mani solo degli enti pubblici, da parte della giunta provinciale trentina la sensazione è che si stia remando in direzione contraria. L'ex presidente Ugo Rossi: "Fugatti ostacola la comunanza di visione tra le province. Vuole fare gli interessi dei veneti. Così rischiamo di andare alla gara"

28 settembre - 05:01

Parole dure, quella della massima carica della Lega in provincia di Trento. Parole da fine stratega che bolla Caramaschi ''comunista'' e ricorda che il tempo dei ''doppi giochi è finito'' dimenticandosi del fatto che a Riva del Garda pur di avere qualche speranza di vittoria e per poter dire ''beh almeno lì ce l'abbiamo fatta'' la sua Lega sta facendo di tutto (leggasi accordi per cariche) per accaparrarsi Malfer e il Patt 

27 settembre - 18:30

Dopo il mancato apparentamento il sindaco uscente Betta chiede il sostegno degli ambientalisti: “Su molti punti siamo vicini, Parisi potrebbe essere la garante di un accordo programmatico, mi sento di tendere la mano alla coalizione ambientalista e sono pronto ad accogliere alcuni esponenti all’interno della Giunta”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato