Contenuto sponsorizzato

Due bambini rischiano di annegare nella piscina dell'hotel, ragazzino di 9 anni portato a Innsbruck

Stavano giocando in piscina, quando hanno rischiato l'annegamento. Il ragazzino di 9 anni è più grave, la bambina di 7 anni trasportata all'ospedale di Vipiteno, ma sembra fuori pericolo

Pubblicato il - 12 agosto 2018 - 19:52

COLLE ISARCO. Gravissimo incidente intorno alle 15 in un hotel a Colle Isarco, frazione del Comune di Brennero, dove due bambini di 7 e 9 anni, probabilmente del posto, hanno rischiato di annegare nella piscina.

 

I due ragazzini stavano giocando nella vasca profonda un metro e trenta centimetri della zona wellness dell'albergo, quando hanno rischiato l'annegamento.

 

A lanciare l'allarme un cliente dell'hotel e la proprietaria della struttura ricettiva ha immediatamente allertato i soccorsi.

 

Sul posto sono arrivati subito ambulanze e elicottero, oltre ai carabinieri di Vipiteno per ricostruire la dinamica.

 

Le condizioni sanitarie del ragazzino di 9 anni sono molto gravi ed è stato trasportato d'urgenza alla clinica universitaria di Innsbruck, mentre l'altra bambina di 7 anni è stato portato all'ospedale di Vipiteno per accertamenti e approfondimenti, ma sembra fuori pericolo.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 maggio - 18:16

Il presidente ha spiegato perché ritiene congruo il premio per chi si è battuto in prima linea nonostante 13 milioni arrivino dallo Stato e 20 siano stati tagliati anche al personale sanitario. ''Se si sono fatte 300 ore in prima linea un infermiere può ottenere 1.500 euro netti in busta paga. Se questo è umiliante, come hanno detto i sindacati, io non lo so. Non credo''

26 maggio - 18:16

Il presidente ha spiegato perché ritiene congruo il premio per chi si è battuto in prima linea nonostante 13 milioni arrivino dallo Stato e 20 siano stati tagliati anche al personale sanitario. ''Se si sono fatte 300 ore in prima linea un infermiere può ottenere 1.500 euro netti in busta paga. Se questo è umiliante, come hanno detto i sindacati, io non lo so. Non credo''

26 maggio - 13:07

Quando aveva 12 anni Ibrahim Songne è arrivato dal Burkina Faso a Trento. Qui ha studiato all'Enaip e dopo aver lavorato in un panificio-pasticceria ha deciso di realizzare il suo sogno di aprire un proprio locale. Nel 2018 in via Cavour a Trento apre "Ibris''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato