Contenuto sponsorizzato

Erano dispersi sul passo Presena, recuperati dopo una notte al gelo

Si tratta due turisti svedesi. Ieri non erano rientrati in albergo dopo una giornata sugli sci

Pubblicato il - 05 March 2018 - 12:52

TONALE. Da ieri avevano fatto perdere le proprie tracce ma, per fortuna, dopo essere riusciti a superare la notte all'aperto al freddo, sono stati recuperati questa mattina i due turisti svedesi dispersi da ieri nella zona di passo Presena.

 

Le ricerche erano state avviate quando i due turisti non erano rientrati in albergo dopo una giornata sugli sci. Dopo aver raggiunto passo Presena con gli impianti, i due sciatori si sono diretti erroneamente verso il rifugio Mandron e non sono più riusciti a tornare sulle piste. Questa mattina verso le 10.30 sono stati trovati, illesi, poco sopra il rifugio, dopo aver trascorso la notte all'aperto.

Ad intervenire sono stati gli uomini delle squadre di terra del Soccorso alpino dell'Area operativa Trentino Occidentale che sono riusciti ad avvistare e raggiungere i due sciatori, poco sopra il rifugio Mandron. Grazie all'intervento dell'elicottero, i due sono stati recuperati con il verricello ed elitrasportati a Pinzolo. Due ambulanze li hanno portati poi all'ospedale di Tione per gli accertamenti medici.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 December - 19:39

Spostamenti fra Regioni, supermercati, sport invernali dopo il Dpcm Fugatti firma una nuova ordinanza: “Gli operatori addetti agli impianti, in alternativa alla mascherina chirurgica, potranno utilizzare anche mascherine di stoffa a protezione delle vie respiratorie”. Agli over 70 si raccomanda di evitare i contatti con persone di età inferiore ai 30 anni

04 December - 20:43

In centro città crollano le luminarie di Natale. Probabilmente la colpa dell’accaduto è da attribuire al maltempo che in queste ore sta imperversando su tutto il Trentino

04 December - 20:21

Con le nevicate torna il pericolo valanghe che potrebbero coinvolgere anche le vie di comunicazione più esposte: “La situazione valanghiva è critica. Con neve fresca e venti tempestosi, sono previste slavine spontanee di grandi dimensioni”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato