Contenuto sponsorizzato

Esplosione in una falegnameria, macchina dei soccorsi in azione

E' successo poco dopo le 16 a Molina in Val di Fiemme. Sul posto ambulanza e elicottero, vigili del fuoco di Castello Molina, il corpo di Castello e carabinieri, oltre agli ispettori dell'Uopsal
QUI AGGIORNAMENTO

Pubblicato il - 12 ottobre 2018 - 17:22

MOLINA DI FIEMME. Grave incidente sul lavoro in Val di Fiemme. E' successo in zona via Segherie poco dopo le 16 a Castello Molina.

 

Secondo le prime informazioni, ci sarebbe stata un'esplosione all'interno di una falegnameria e almeno un operaio potrebbe essere rimasto coinvolto nell'incidente. A esplodere sarebbe stato un compressore.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, ambulanza e elicottero, vigili del fuoco di Molina, il corpo di Castello e carabinieri per effettuare i rilievi e ricostruire la dinamica.

 

Anche gli ispettori dell'Uopsal hanno raggiunto il luogo dell'esplosione per le verifiche in caso di incidente sul lavoro.

 

I pompieri e le forze dell'ordine hanno subito messo in sicurezza e isolato l'area, non sono ancora note le condizioni sanitarie della persona ferita.

 

QUI AGGIORNAMENTO

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 gennaio - 05:01

L’anomalia dei tamponi molecolari: con una parità quasi perfetta dei test eseguiti (13.892 a Trento, 13.764 a Bolzano) i positivi rilevati dall’Alto Adige sono il triplo di quelli trentini dove, in 10 giorni, si dichiarano appena 567 contagi. Dai casi fantasma ai macroscopici errori dell’Iss (che dovrebbe controllare le Regioni), pare impossibile avere un quadro puntuale dell’evoluzione epidemiologica

17 gennaio - 09:21

E' stato titolare per anni dell’osteria di vicolo Santa Maria Maddalena ed è anche stato tra i promotori del Palio delle Contrade di Trento

16 gennaio - 19:05

L’ultimo Dpcm non vieta espressamente di trasferirsi verso le seconde case e secondo fonti del Governo questo basta per garantire la possibilità di raggiungerle, anche quelle che si trovano fuori Regione. Eppure al numero verde vengono fornite risposte contraddittorie

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato