Contenuto sponsorizzato

Evade dai domiciliari, arrestato dopo un inseguimento in auto nelle vie del centro di Trento

L'uomo era evaso dalla misura cautelare degli arresti domiciliari, alla quale era sottoposto presso la propria abitazione nella provincia padovana

Pubblicato il - 14 maggio 2018 - 12:50

TRENTO. Un vero e proprio inseguimento per le strade del centro di Trento. E' successo questa notte quando l’atteggiamento degli occupanti di un’autovettura in via Prepositura ha destato alcuni sospetti sul personale del Nucleo operativo e radiomobile dei carabinieri di Trento che, una volta invitato il conducente ad accostare, ha dovuto, di fronte all’aumento dell’andatura dell’autovettura, intraprendere un lungo inseguimento che ha visto come teatro le strade principali del centro cittadino fino ad arrivare in zona Trento Sud, in via del Ponte.

 

Qui i due occupanti hanno abbandonato l’autovettura tentando di proseguire la fuga a piedi, inseguiti dai carabinieri che in breve sono riusciti a bloccare uno dei due fuggitivi, un 30enne.

 

Di lì a poco la scoperta: il fuggitivo era a tutti gli effetti un evaso dalla misura cautelare degli arresti domiciliari, alla quale era sottoposto presso la propria abitazione in provincia di Padova.

 

Indagini sono in corso per comprendere la motivazione della presenza dell’evaso a più di 100 chilometri da casa. A seguito delle incombenze di rito alla caserma di via Barbacovi, l'uomo, ritenuto responsabile del reato di evasione, al termine degli adempimenti di rito, è stato tratto in arresto e condotto presso la locale Casa circondariale.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 settembre - 18:22

Davide Bassi, ex rettore dell'Università di Trento, di fronte alla crescita dei contagi in Regione nelle ultime settimane, si è interrogato sulle modalità di somministrazione dei tamponi. Farne tanti è infatti sempre una garanzia di una più efficace strategia di contenimento del virus? La risposta è scettica e fa riflettere sul modo con cui la Giunta Fugatti ha comunicato in questi mesi di emergenza. "Non serve farne tanti ma alle persone giuste"

27 settembre - 18:21

Quasi tutti i nuovi casi sono stati individuati grazie al contact tracing. Dei 42 contagiati una trentina appartiene al settore agricolo. In appena due giorni sono stati quasi un centinaio i nuovi casi. Le autorità sanitarie: “Accanto al comparto scuola, stiamo tenendo sotto particolare controllo alcune filiere”

27 settembre - 18:52

Nulla da fare dopo l'ottavo giorno di ricerca di Lorenzo Lavezzo, l'uomo di 58 anni scomparso settimana scorsa nella zona di Campolongo, uscito nel bosco con il fratello per cercare funghi. Tanti i soccorritori scesi in campo, tra protezioni civile, associazioni e forze dell'ordine. Nonostante le calate e perlustrazioni di terrazzamenti, covoli, valloni, pozzi e grotte, per ora non è emerso nulla

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato