Contenuto sponsorizzato

Furioso incendio a Maso Bosin, vigili del fuoco al lavoro

In fiamme tutto il tetto e la parte superiore del vecchio edificio. Non si conoscono le cause

Pubblicato il - 16 settembre 2018 - 19:19

CAVALESE. Un furioso incendio si è sviluppato a Maso Bosin un edificio che si trova subito sopra alla rotonda di Piera tra Tesero e Cavalese. Non è ancora chiaro cosa sia accaduto, sta di fatto che le fiamme si sono alzate subito in maniera impetuosa, andando a bruciare completamente tutto il tetto e la parte alta dell'edificio in pietra.

 

L'incendio si è sviluppato intorno alle 18.30 e sul posto si sono subito portati i vigili del fuoco di Cavalese, Tesero e Carano con le autobotti e gli idranti per tentare di domare le fiamme. L'intervento si sta rivelando molto complicato proprio a causa delle dimensioni dell'incendio ma il fuoco è rimasto circoscritto all'edificio in questione e, grazie all'intervento dei pompieri, l'abitazione attigua non sarebbe coinvolta.

 

Al momento non si conoscono le cause che hanno scatenato le fiamme e non risulterebbero feriti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 novembre - 12:30

Zanella lascia l'assessorato comunale alla Mobilità e andrà in Consiglio provinciale: "Porterò avanti battaglie su diritti, parità di genere e migranti. Ma assieme a tutta la coalizione dobbiamo iniziare a costruire anche un progetto per il 2023"

24 novembre - 16:21

Il sindaco ha optato per l'esperienza in ambito di trasporti e mobilità del 73enne che poche settimane fa si era anche candidato alle elezioni comunali di Bolzano (prendendo una ventina di voti con +Europa) per superare l'impasse creato dal passaggio di Zanella in consiglio provinciale. Ecco la lettera di Facchin con progetti e impegni

24 novembre - 11:24

Partendo dal ritrovamento di un’esemplare investita da un’automobile, nella zona del Garda veronese, è stato possibile individuare un intero branco di sciacalli dorati, con almeno 3 cuccioli al seguito. L’esperto: “Si tratta sicuramente del gruppo più importante per l’espansione della specie in Italia”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato