Contenuto sponsorizzato

Gli studenti fanno festa: bottiglie, bicchieri e vetri rotti dappertutto. Quattro mezzi spazza-strade per pulire

E' successo nella notte in via delle Orfane. La festa in un appartamento ma poi si è trasferita nella via. Sporcizia ovunque

Pubblicato il - 15 marzo 2018 - 10:30

TRENTO. Bicchieri, bottiglie, alcune in frantumi. Sporcizia ovunque e i marciapiedi che anche dopo il passaggio degli spazzini risultavano appiccicaticci. Nella notte un gruppo di studenti universitari si è riunito per una festa in uno degli appartamenti della zona, per poi concludere la serata in strada.

 

"Questa mattina era uno schifo - spiega la barista del Dersut di via delle Orfane - la strada era completamente ricoperta di immondizia, proprio qui davanti. Gli abitanti del palazzo hanno chiamato i vigili urbani e poco dopo sono intervenuti i mezzi che spazzano le strade". 

 

Dolomiti Ambiente, che di solito effettua il servizio di pulizia con due mezzi, è intervenuta con quattro. "Nessuno ci aveva segnalato una particolare iniziativa in serata - fa sapere l'azienda - altrimenti ci saremmo preparati per un intervento straordinario". 

 

La festa era privata, nessun obbligo di comunicare alcunché. Ma poi si è svolta direttamente in strada, forse l'afflusso è stato maggiore del previsto e l'appartamento non riusciva a contenere tutti gli studenti. Alla fine, sui marciapiedi e sul tratto carrabile, è rimasta l'immondizia.

 

Bastava mettere bottiglie e bicchieri nel cestino, non serviva abbandonare tutto a terra, e non serviva nemmeno lasciare le bottiglie sui cofani delle macchine in sosta, usate come tavolini. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 ottobre - 18:59

Le incertezze sembrano riguardare un po' tutto l'apparato organizzativo. Bruno Bizzaro: "Il nocciolo di tutto è naturalmente la sicurezza di operatori, pazienti e clienti. Non tutte le farmacie dispongono di locali separati che possono essere adibiti per questo scopo e che possono essere sanificati regolarmente"

24 ottobre - 19:44

Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 162 positivi a fronte dell'analisi di 2.513 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 6,45%. Sono 71 le persone che presentano sintomi. Ci sono 63 pazienti in ospedale e 4 in terapia intensiva

24 ottobre - 19:17

In serata atteso l’intervento di Conte per annunciare le nuove misure restrittive: la bozza del Dpcm (ALL’INTERNO) prevede la sospensione delle attività per piscine, centri benessere e centri ricreativi. Per contrastare la diffusione del contagio alle superiori la didattica digitale integrata passa al 75% sul totale delle lezioni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato