Contenuto sponsorizzato

Il camion prova a passare ma sventra il casello

Un mezzo pesante nella notte tra mercoledì e giovedì ha travolto parte della struttura del casello del pedaggio per la strada che porta alle Tre Cime di Lavaredo. Ecco le Foto

Pubblicato il - 08 giugno 2018 - 11:32

AURONZO DI CADORE. I tecnici del comune di Auronzo di Cadore hanno lavorato no stop per ripristinare il prima possibile il casello di accesso alla strada delle Tre Cime di Lavaredo e alla fine hanno optato per "alleggerire" il manufatto in legno lasciando solo la casetta per l'addetto ed eliminando il resto della struttura. Perché? Perché nella notte tra mercoledì e giovedì un camion, nel transitare, ha letteralmente travolto l'edificio sventrando tutte le coperture in legno.

 

Sono stati attimi di paura per gli addetti al servizio e i danni riportati, dopo il passaggio del camion, sono parsi da subito molto ingenti. Immediatamente il casello è stato chiuso per ragioni di sicurezza, perché le assi portanti erano spezzate e il rischio era che tutta la copertura collassasse. 

Il casello prima, durante e dopo, l'incidente

 

Per questa ragione la via di accesso alla strada delle Tre Cime di Lavaredo è stata chiusa dal Comune di Auronzo per tutta la giornata di ieri quando, tra perizie e sopralluoghi, si è deciso per l'eliminazione delle parti danneggiate piuttosto che tentare una riparazione. Dopo un’intera giornata di lavoro i tecnici comunali e gli operai lo hanno ripristinato, in via provvisoria, e da questa mattina la struttura è tornata a funzionare, la strada è stata messa in sicurezza e il Rifugio Auronzo è tornato raggiungibile.

 
Un’emergenza gestita con grande professionalità e tempestività dal Comune di Auronzo di Cadore, risolta tutta con personale interno e, fortunatamente, senza feriti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.47 del 13 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 dicembre - 05:01

La prorettrice di Unitn Barbara Poggio: “Le ricerche dimostrano che aumentare i servizi e ridurre i costi degli stessi funzionano meglio degli aiuti economici diretti”. La misura non piace nemmeno ai sindacati: “Le persone decidono di farsi una famiglia se hanno un buon lavoro non per delle vaghe promesse propagandistiche”

14 dicembre - 19:05

Il 14 dicembre dello scorso anno Antonio Megalizzi 29 anni, giornalista, è stato ucciso da un proiettile esploso a Strasburgo, tre giorni prima, in un mercatino di Natale, da un terrorista. Oggi tante iniziative per ricordarlo. In radio una maratona per Antonio e l'amico Bartosz

14 dicembre - 19:51

Si tratta di un uomo di 53 anni di Zambana. Faceva parte di un gruppo di tre persone. I soccorritori sono riusciti ad individuarlo e dopo averlo estratto da sotto la neve, in stato iniziale di ipotermia, è stato trasportato a Merano

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato