Contenuto sponsorizzato

Il Tir si incastra prima del ponte perché il ''trasporto eccezionale'' si muove. Traffico in tilt

E' successo tra Rovereto e Villa Lagarina. Per oltre tre ore la viabilità è rimasta bloccata. La situazione è tornata alla normalità solo dopo le 18.30

Pubblicato il - 16 novembre 2018 - 19:23

ROVERETO. Oltre tre ore di traffico bloccato tra Rovereto e Villa Lagarina per un pomeriggio di passione in tutta la zona provocato da un camion incastratosi per colpa del carico. Intorno alle 15 i primi problemi: un mezzo pesante adibito a trasporto eccezionale stava percorrendo la bretella di collegamento che dalla rotonda dello stadio Quercia porta verso Villa Lagarina.

 

Ma poco prima del ponte sull'Adige il carico che stava trasportando si è spostato andando ad avanzare praticamente a ridosso della motrice e impedendo, così, al veicolo ulteriori manovre. In quel punto la curva è molto stretta e tra il mezzo pesante e il suo carico, delle grosse travi di cemento armato, sporgenti, hanno finito per occupare entrambe le corsie che sono rimaste bloccate.

 

Il traffico si è quindi completamente paralizzato e sul posto si sono portate le forze dell'ordine e i vigili del fuoco. C'è voluto molto impegno per spostare le travi e permettere al camion di fare manovra. A quel punto il camion è riuscito a liberare la strada.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 gennaio - 19:33

Sono 256 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 41 pazienti sono in terapia intensiva e 40 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 3 decessi. Sono 13 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

25 gennaio - 19:13

Il tribunale accoglie il ricorso della Filcams, Bassetti e Delai. "I diritti valgono per tutti i lavoratori, anche quelli più deboli. La Provincia, come ente appaltante, avrebbe dovuto pretenderlo: atteggiamento grave e inadeguato di piazza Dante"

25 gennaio - 17:12

E' uno dei ponti più importanti che ci sono al confine tra Lombardia e Trentino. Siamo tra Lodrone e Bagolino e da anni il consigliere Marini chiede risposte alla Pat: ''L’unica realtà tangibile è che il ponte nuovo, ultimato nel 2017 al prezzo di alcuni milioni di euro pubblici, non è mai stato aperto, mentre quello del 1906 che tiene in piedi praticamente tutto il traffico abbisogna di interventi urgenti perché ormai cade a pezzi''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato