Contenuto sponsorizzato

Inferno in galleria tra esplosioni, fiamme e fumo. Ha perso la vita Mattia Adami

Il 37enne ha perso il controllo dell'auto e all'interno del tunnel in pochi minuti è scoppiato l'inferno. I vigili del fuoco sono riusciti ad entrare solo indossando i respiratori ma per l'uomo non c'è stato nulla da fare 

Pubblicato il - 22 agosto 2018 - 08:57

TRENTO. “Abbiamo visto delle fiamme tremende, le auto che scoppiavano per il calore, le persone che scappavano e tante macchine che facevano retromarcia e quasi si tamponavano per allontanarsi”, è un racconto spaventoso quello fatto da alcuni testimoni del tremendo incidente avvenuto ieri sera attorno alle 21 all'interno della galleria dei Crozi 2. A perdere la vita è stato Mattia Adami, 37 anni di Civezzano che dentro a quel tunnel è morto avvolto dalle fiamme.

 

Adami con la propria auto stava percorrendo la Valsugana verso Trento quando, ad un certo purto, per cause ancora da chiarire, all'interno della galleria dei Crozi ha perso il controllo del mezzo sbandando, in un primo momento,  contro una parete della galleria per poi ribaltarsi.

 

In pochi minuti all'interno del tunnel si è scatenato l'inferno con l'auto incidentata che ha preso fuoco, il fumo che ha reso irrespirabile l'aria e ad un certo punto l'esplosione. Lo scoppio è costato la vita al 37enne e ha fatto scatenare un terribile incendio coinvolgendo anche altri mezzi che si trovavano nel tunnel. Due o tre esplosioni, riferiscono i testimoni. Le persone, vista la situazione, hanno deciso di scendere dalla propria auto e scappare all'esterno del tunnel.

Immediatamente è stato dato l'allarme e sul posto si sono portati i vigili del fuoco di Civezzano, i pompieri di Pergine, i permanenti di Trento che sono riusciti ad entrare solo con l'utilizzo dei respiratori. Presenti sul posto anche le forze dell'ordine. La strada è stata chiusa per diverso tempo e solo dopo molte ore di lavoro l'area è stata bonificata e la circolazione è ripresa.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

08 marzo - 05:01

Una ricerca che ha messo insieme tanti pezzi di un mosaico per ricostruire la storia “perduta” di Anna Vivaldelli, uccisa a Dro l’8 marzo 1925. A quasi un secolo di distanza, in occasione della Giornata internazionale dei diritti della donna, ricostruiamo questa vicenda grazie ai documenti, le lettere e le testimonianze dell’epoca

08 marzo - 10:35

E' successo nel bresciano e a finire nei guai sono stati sette ragazzi dai 20 ai 30 anni che si erano ritrovati in una casa privata per una festa in occasione di Sanremo 

07 marzo - 18:59

A Brentonico è stato istituito il "Tavolo del turismo" per legare gli sforzi alla cultura locale, intesa come spirito identitario, capace di valorizzare le note caratteristiche e uniche dell’Altopiano e tracciare le soluzioni per superare la crisi causata da Covid

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato