Contenuto sponsorizzato

''Le partenze intelligenti...'', posta la foto sul Facebook e si ''autodenuncia'': 170 km/h e guida con smartphone

Questa mattina un utente ha caricato la foto sul gruppo ''Quelli che il Trentino ce l'hanno nel cuore...'' con oltre 43.000 follower definendo la sua partenza ''intelligente''. Davvero una furbata che non è passata inosservata

Di Luca Pianesi - 13 agosto 2018 - 13:40

TRENTO. ''Le partenze intelligenti...quelle vere''. Quelle intelligenti, molto intelligenti, non c'è che dire. L'ha voluta fare davvero furba un utente di Facebook questa mattina. Sapendo che in questo periodo le strade sono molto trafficate, che nel weekend si è passati da un bollino rosso a uno nero e poi ancora rosso, anche sull'A22, per le canoniche ferie di Ferragosto, lui ha deciso di anticipare i tempi e partire poco dopo le 6 del mattino. Una vera lince. Una pensata che non ha mai avuto nessuno. E, che dire, l'ha azzeccata. Strada deserta, nessun ostacolo all'orizzonte, doppia corsia libera e tirata a lucido.

 

E allora che fai? Non ti scatti una foto (da solo, quindi commettendo già un primo reato) e la posti su uno dei gruppi del Trentino con più follower in assoluto (Quelli che il Trentino lo hanno nel cuore... con oltre 43.000 persone che lo seguono)? Un bello scatto che mostra quanto sei stato intelligente con tanto di post a sottolinearlo ''Le partenze intelligenti..quelle vere...buongiorno''. Ed ecco apparire una strada libera, senza auto o camion, parabrezza (sporchino) e cruscotto in bella vista che segna l'orario: 6.37. Ma oltre all'orologio ecco spuntare anche il tachigrafo che segna, ahimè, la velocità: 170 chilometri all'ora

 

Praticamente un'autodenuncia con doppia violazione: guida con smartphone ed eccesso di velocità. Roba da ritiro della patente. Una partenza davvero intelligente. In pochi minuti sono partiti i commenti degli altri utenti, tutti a segnalare la doppia infrazione. L'ingenuo, ma intelligente, lo ricordiamo, automobilista ha pensato bene di rimuovere dalla pagina il post anche se ormai quella foto aveva fatto già il giro del web.

 

Voi direte: ok ha rischiato la multa, ha rischiato qualcosa anche di peggio perché entrambi i comportamenti erano molto pericolosi, però ha fregato tutti gli altri automobilisti partendo alle 6 del mattino. Che, dire, forse sì. Però per la cronaca oggi era già considerato il giorno più tranquillo dei dieci giorni a cavallo di Ferragosto sull'A22. Le previsioni dell'Autobrennero, infatti, segnalavano solo una fascia oraria da bollino giallo, quindi con un po' di traffico, e a fare una partenza intelligente, da evitare: quella dopo le 6 del mattino.

 

 

Insomma, proprio la fascia oraria scelta dal ''nostro'' che si sarà detto: visto che è l'unica segnalata, tutti la eviteranno e allora io, che sono furbo, scelgo proprio quell'orario. E allora non ci resta che augurarti buon viaggio amico guidatore. Mandaci una foto ma scattatela quando sei arrivato a destinazione e la prossima volta....prendi il treno.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 giugno 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 giugno - 19:46

Ci sono 5.435 casi e 466 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 685 (326 letti da Apss e 359 da Fondazione Mach) per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,44% di test positivi. Sono 3 i nuovi casi e nessun morto legato a Covid-19 nelle ultime 24 ore

01 giugno - 18:47

Preoccupano i mesi di settembre e ottobre con l'arrivo dell'influenza ma soprattutto gli affollamenti nei luoghi al chiuso. Ferro: "E' terreno fertile per il coronavirus, riconoscerlo dall'influenza è difficile per questo abbiamo impostato una vaccinazione di massa"

01 giugno - 18:40

Il presidente della Pat ha parlato a lungo anche della questione nidi e materne tradendo un pensiero evidentemente comune nella Giunta di vedere queste strutture come dei meri parcheggi di bambini. Tutto è ricollegato al tema economico: ''Così i genitori possono tornare a lavorare''. Si torna a circolare liberamente in regione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato