Contenuto sponsorizzato

Malga Albi in fiamme, il vento alimenta l'incendio e le operazioni di spegnimento vanno a rilento

La malga Albi di Garniga era stata ristrutturata nel 2007. Sul posto i Corpi dei Vigili del fuoco volontari di Garniga, Romagnano, Ravina, Mattarello e Aldeno oltre ai Permanenti di Trento

Di Luca Andreazza e Donatello Baldo - 17 gennaio 2018 - 11:02

GARNIGA. L'incendio brucia la malga da diverse ore e le operazioni di spegnimento sono state rallentate dalle condizioni delle strade di accesso, ancora innevate e ghiacciate. Sul posto, dopo l'allarme scattato alle 8.30, si sono portati tutti i Corpi dei vigili del fuoco dei dintorni.

 

I Permanenti di Trento hanno raggiunto la zona con l'elicottero, per portare alcuni moduli di spegnimento. Le fiamme hanno però distrutto gran parte della struttura, rendendola di fatto inagibile. Sulle cause dell'incendio faranno luce gli inquirenti, anche se si ipotizza che tutto sia partito dalla cucina. Sul posto anche le Forze dell'ordine per i primi rilievi.

 

Lo stabile, ora distrutto, è di proprietà del Comune di Garniga ed era stato ristrutturato nel 2007 con un investimento superiore al milione di euro. La malga era affidata a un privato che, tramite un apposito bando, aveva avuto dall'amministrazione la gestione della struttura.

 

Lo stesso gestore, dell'Azienda agricola Dallapiazza, è stato il primo a dare l'allarme e ad aspettare che i primi soccorsi raggiungessero la malga che si trova a 1.300 metri di altitudine. 

 

Garniga, furioso incendio a Malga Albi

Per le operazioni di spegnimento si sono portati sul posto i Corpi di Garniga, Cimone, Aldeno, Mattarello e Romagnano, oltre ai Permanenti di Trento. 

 

Per il sindaco di Garniga Valerio Linardi, intervenuto immediatamente sul posto, "si tratta di un brutto episodio che colpisce un luogo su cui si voleva investire anche in chiave turistica". 

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 dell'08 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

08 luglio - 17:49

Negli anni passati dal primo giugno scattava il servizio di guardia attiva stagionale dei sommozzatori del nucleo all'eliporto di Mattarello. Quest'anno qualcuno ha deciso che non fosse necessario e in meno di 40 giorni ci sono già stati 4 morti. Oggi i sub si trovavano a Riva del Garda per un'esercitazione quindi l'elicottero è prima dovuto andare a recuperarli a Dro per poi portarli a Roncone. Una cosa che negli anni passati non sarebbe avvenuta: ecco perché 

08 luglio - 17:18

Attivisti da Toscana e Veneto, membri delle associazioni, animalisti e appassionati di montagna si sono uniti questa mattina in Piazza Dante per condannare la decisione del Presidente Fugatti di abbattere l’orsa Jj4: “Servono linee guida per educare la popolazione a convivere con l'orso”

08 luglio - 18:35

Il totale resta quindi a 5.498 casi e 470 vittime da inizio epidemia. Sono 4.991 i guariti da Covid-19 in Trentino. Nessun decesso e due nuovi contagiati in Alto Adige nelle ultime 24 ore

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato