Contenuto sponsorizzato

Omicidio Cozzatti, spunta un testimone: ''Li ho sentiti litigare ma sono arrivato quando il coltello era già piantato nella schiena''

Si è recato spontaneamente in questura per rilasciare la sua dichiarazione. Era ospite nell'appartamento dove si è consumato il delitto. Il 4 aprile i funerali di Andrea Cozzatti

Pubblicato il - 29 marzo 2018 - 09:35

TRENTO. C'era un altro uomo nell'appartamento dove domenica scorsa è stato ucciso Andrea Cozzatti. Un testimone che ha visto tutto, o quasi. Avrebbe sentito litigare  Mulas con Cozzatti, sarebbe uscito dalla stanza per capire cosa stesse succedendo ma al sua arrivo, dalle indiscrezioni che emergono dal suo interrogatorio, riferisce che il coltello era già conficcato nel costato della vittima.

 

Della sua presenza gli inquirenti sospettavano già la notte dell'omicidio: in un cassetto era stato trovato un passaporto straniero, forse una persona che abitava lì, ospite dell'appartamento di via Maccani 22. Martedì la conferma, quando il testimone si è recato spontaneamente in questura per rendere le sue dichiarazioni.

 

L'uomo ha confermato la sua presenza nell'abitazione. Non avrebbe assistito all'omicidio ma sarebbe sopraggiunto qualche istante dopo. Si trovava nella sua stanza da letto, dalla quale sarebbe uscito allarmato dal litigio in corso. Arrivato in soggiorno, il corpo di Cozzatti, secondo la sua testimonianza, era già riverso a terra con il coltello conficcato nella schiena.

 

La successiva fuga sarebbe stata dovuta alla paura del coinvolgimento in un grave reato. Avrebbe abbandonato l'abitazione in fretta e furia, raccogliendo le poche cose che aveva, dimenticando però il passaporto. In casa sarebbe rimasto solo Mulas che successivamente avrebbe estratto il coltello dalla schiena di Mulas, l'avrebbe lavato e successivamente sarebbe uscito per recarsi alla pizzeria vicina per chiedere aiuto.

 

Ieri l'interrogatorio in carcere per il presunto colpevole. Assistito dal suo avvocato Stefano Daldoss, si è avvalso della facoltà di non rispondere. Nei prossimi giorni il dettaglio dei risultati dell'autopsia, da cui emerge che Andrea Cozzatti sarebbe morto per dissanguamento. I sui funerali, a Vezzano, si terranno il 4 aprile alle 14.30.

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 novembre - 14:23

L'incidente è avvenuto questa mattina intorno alle 9. Tre i ragazzi feriti, fortunatamente tutti in maniera lieve. Felicetti: ''Ci troviamo difronte a scenari estremi e nelle prossime ore è prevista altra neve e quindi bisogna agire in massima sicurezza. Alle 9.40 l'impianto era chiuso e abbiamo rimborsato il biglietto ai presenti''

17 novembre - 13:23

Ecco quali sono le strade chiuse in provincia di Trento e il livello neve sui diversi territori. Fiumi monitorati con Brenta e Leno osservati speciali (anche se i momenti di piena sono stati venerdì notte con portate anche dieci volte superiori al normale)

17 novembre - 13:44

L’incidente è avvenuto poco dopo le 19e30 di ieri, all’altezza di un incrocio che permette di immettersi nella Strada provinciale 34. Nello scontro sono rimasti coinvolti due veicoli, il ferito più grave risulta essere un 33enne

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato