Contenuto sponsorizzato

Prodotti bio senza averne la certificazione. Sequestrata una tonnellata di crauti in Val di Gresta

L'operazione dei Nas ha portato a verificare che i crauti erano stati prodotti partendo da cappucci non biologici 

Pubblicato il - 14 marzo 2018 - 09:11

VAL DI GRESTA. Una tonnellata di crauti indicati come biologici ma prodotti da cappucci che non avevano alcuna certificazione di prodotto bio. Frode in commercio, a questo dovranno rispondere i responsabili del Consorzio Ortofrutticolo Val di Gresta che con il marchio “Valle degli orti” sono riusciti a conquistare gran parte dell'Italia.

 

Alla fine dello scorso anno i Nas hanno effettuato delle attente verifiche a campione su alcune realtà produttive. Controlli che si sono conclusi a febbraio e che hanno appurato che nel consorzio, per quanto riguarda i crauti, qualcosa non andava. Il prodotto di ottima qualità ma con un marchio, quello Bio, senza però certificazione.

 

L'accusa di frode in commercio, che deve essere ora verificata in ambito giudiziario, è stata contestata all'ex direttore Flavio Tretter e alla presidente Vanda Rosà. Un atto dovuto visto il ruolo rivestito.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 dell'8 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
09 maggio - 20:00
Trovati 57 positivi, non sono stati comunicati decessi nelle ultime 24 ore, sesto giorno consecutivo senza vittime legate all'epidemia. Sono [...]
Cronaca
09 maggio - 16:26
L'allerta è scattata poco dopo mezzogiorno all'altezza del centro abitato di Castello sul territorio comunale di Terragnolo. In azione la macchina [...]
Economia
09 maggio - 17:48
Il cronoprogramma per l’entrata in servizio di Indaco “l’Amazon trentina”, Spinelli: “Abbiamo imposto tempi che sono nell’ordine di 8 [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato