Contenuto sponsorizzato

Saltano sul tetto dell'auto e rubano le targhe, un appello su Facebook per identificare i responsabili

Il mezzo era regolarmente parcheggiato in viale Sluca de Matteoni a Levico, di fronte all'ex scuola media. La proprietaria ha trovato la sua Fiat Panda priva di entrambe le targhe e con il tetto sfondato

La foto apparsa su Facebook nell'appello del nipote della proprietaria.
Di Cinzia Patruno - 29 marzo 2018 - 14:13

LEVICO TERME. Vandalismi nella notte su una macchina regolarmente parcheggiata di fronte alle ex scuole medie di Levico. La proprietaria dell'auto, una Fiat Panda, ha trovato stamane qualche bel 'ricordino': entrambe le targhe, davanti e dietro, sono state rubate e il tetto è stato danneggiato.

Un gesto poco simpatico, che ha lasciato dei danni visibili e spiacevoli, uniti all'impossibilità di circolare con il mezzo. In particolare, qualcuno si è divertito a salire sul tetto della Panda, sfondandolo. La proprietaria ha sporto denuncia contro ignoti.

Il nipote della donna, con grande rammarico, ha voluto segnalare l'accaduto su Facebook, pregando chiunque si fosse accorto di strani movimenti nella notte tra il 28 e il 29 marzo nella zona di viale Sluca de Matteoni a farsi avanti per aiutare a fare chiarezza sui responsabili dei danneggiamenti.

 

Una delle due targhe è stata rinvenuta in mattinata nei vicini giardinetti del poliambulatorio, mentre l'altra è sparita.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.31 del 13 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

13 novembre - 19:04

Dopo la storia che abbiamo raccontato di Gianpaolo e Laura sono stati molti i trentini che hanno deciso di offrire il proprio aiuto. Intanto anche oggi hanno trascorso la giornata al freddo. Tra le offerte di aiuto non è mancato anche chi ha deciso di informarsi per pagare una settimana alla coppia in ostello in un B&B dove poter dormire al caldo

13 novembre - 19:56

Il maltempo ha causato sia l’interruzione della fornitura esterna di energia elettrica, necessaria per la trazione dei treni e il funzionamento delle apparecchiature tecnologiche, sia la caduta di alberi sulla linea ferroviaria. Nella giornata odierna si sono registrati non pochi disagi per i viaggiatori, salvo imprevisti la linea dovrebbe essere riattivata nella mattinata di domani

 

13 novembre - 12:44

A esprimere forti perplessità sull'operazione i territori. E arriva la presa di posizione, pubblica, di Simone Santuari, presidente della comunità valle di Cembra a rappresentare anche le preoccupazioni di molti sindaci. Santuari: "Lavoriamo a consolidare il rapporto tra la valle di Cembra e la Rotaliana per cercare di costruire un percorso tra le due Comunità"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato