Contenuto sponsorizzato

Scontro auto - moto, un uomo e una donna finiscono in ospedale

L'incidente è avvenuto poco prima di mezzogiorno ad Arco. Sul posto l'elisoccorso 

Pubblicato il - 03 agosto 2018 - 15:52

ARCO. Traffico bloccato e intervento dei vigili del fuoco di Arco, della polizia locale e della stradale quest'oggi, poco prima delle 12, per un incidente che si è verificato ad Arco, in via Gardesana.

 

Uno scooter di grossa cilindrata con due persone a bordo, un uomo e una donna, si è scontrato con un'altra macchina. Le persone presenti sul motociclo sono finite violentemente a terra.

 

Le forze dell'ordine sono al lavoro per ricostruire l'esatta dinamica dell'incidente.  Secondo le prime informazioni sembrerebbe che lo scooter stesse effettuando un sorpasso quando l'auto ha svoltato andandogli addosso. 

 

Immediatamente è stato dato l'allarme e sul posto sono arrivate due ambulanze con l'elisoccorso che ha trasportato la donna di 49 anni all'ospedale Santa Chiara. Ferite lievi per il compagno.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 ottobre - 11:44

Vetrate oscurate e un bar trasformato in pista da ballo, quando la polizia ha fatto irruzione nel locale all’interno sono state trovate circa 50 persone, fra queste anche una comitiva in attesa di festeggiare un compleanno

26 ottobre - 11:23

Ci sono 127 pazienti ricoverati nei normali reparti ospedalieri e 27 quelli nelle strutture private convenzionate, mentre sono sempre 12 le persone che ricorrono alla terapia intensiva. Sono 35 i cittadini in isolamento nella struttura di Colle Isarco

26 ottobre - 06:10

Da inizio ottobre i ricoveri negli ospedali sono tornati ad aumentare e nelle Rsa la situazione è drammatica. Il presidente dell'Ordine degli Infermieri spiega: "I ricoveri stanno aumentano e così anche i bisogni dei pazienti. Ci preoccupano le settimane e i mesi difficili che ci troviamo davanti perché gli infermieri sono sfiniti e provati"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato