Contenuto sponsorizzato

Sei patenti ritirate in Valle del Noce tra droga e alcol

Una decina di uomini delle forze dell'ordine e un’unità cinofila della fiamme gialle in azione sabato scorso. Nei guai tre veronesi, un trentenne di Vipiteno e due trentini (uno residente in Val di Non, l’altro nel capoluogo). Sequestrati circa 13 grammi tra hashish e marijuana

Pubblicato il - 06 agosto 2018 - 11:23

CLES. Sei patenti ritirate e automobilisti segnalati all'Autorità giudiziaria per assunzione di sostanze stupefacenti e guida in stato di ebbrezza. Questi il bilancio della nottata di controlli messa in atto da carabinieri e guardia di finanza di Cles.

 

Una decina di uomini delle forze dell'ordine e un’unità cinofila della fiamme gialle in azione sabato scorso: il fiuto dell’animale è stato determinante per il rinvenimento di quantità di droghe leggere (hashish e marijuana) in modeste quantità, nella disponibilità di giovani in transito lungo le principale arterie delle Valli del Noce.

 

Nei guai tre veronesi, un trentenne di Vipiteno e due trentini (uno residente in Val di Non, l’altro nel capoluogo) per violazione amministrativa che punisce la detenzione, per uso personale, di droga.

 

A tre di questi, cioè i conducenti del veicolo, è stata ritirata la patente. I controlli con etilometro hanno inoltre comportato il ritiro di altri tre documenti di guida.

 

Le forze dell'ordine hanno inoltre sequestrato circa 13 grammi tra hashish e marijuana

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 maggio - 18:13

Il Trentino si porta così complessivamente a 5.419 casi e 466 decessi da inizio epidemia. I tamponi analizzati sono stati 1.017 (670 letti da Apss e 347 da Fondazione Mach) per un rapporto contagi/tampone che si attesta a 0,69%

27 maggio - 15:38

L'attività di prevenzione e repressione delle violazioni in materia di "tutela della salute", "sicurezza prodotti" e "contraffazione" si è intensificata nel corso dell'emergenza sanitaria per Covid-19 e i finanzieri hanno stroncato un illecito da oltre 100.000 euro, un volume d'affari che corrisponde al valore commerciale delle mascherine se fossero state immesse sul mercato

27 maggio - 16:41

L'Andreas Hofer Bund, associazione nata alla fine della Grande Guerra per riunire il territorio storico del Tirolo, ha lanciato la proposta di concedere i soldi per i Corona-Bond dell'Austria all'Italia in cambio della rinuncia di Roma alla sovranità sul Trentino e l'Alto Adige. Il referente trentino Primon: "E' proposta commerciale fattibile"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato