Contenuto sponsorizzato

Senza licenza si mette con la bancarella davanti la caserma della Guardia di Finanza. Nei guai un ambulante

Nell'attività di controllo della Guardia di Finanza sono stati sequestrati anche dei giochi in legno con il marchio Ce non conforme 

Pubblicato il - 04 settembre 2018 - 08:45

CAVALESE. Sprezzante del pericolo si era messo con la propria bancarella a vendere latticini proprio davanti alla sede della Guardia di Finanza di Cavalese e senza alcuna licenza.

 

A finire nei guai è stato un ambulante che è incappato nei controlli delle Fiamme gialle e che ora rischia fino a mille euro di sanzione amministrativa a causa della mancata licenza di vendita.

 

Sempre le fiamme gialle, nel corso di alcune verifiche nella zona del Primiero, hanno sequestrato ad un negozio, cinque confezioni di giochi in legno che avevano delle marcature Ce non conformi e con le istruzioni riportate in varie lingue ma non in italiano.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 ottobre - 20:14

Ci sono 118 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 9 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 8 in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 173 positivi a fronte dell'analisi di 3.132 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 5,5%

29 ottobre - 20:14

L'appello dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari: "Bisogna cambiare la strategia di sanità pubblica, chiunque presenti una sindrome influenzale si metta in isolamento fino ai risultati dei test"

29 ottobre - 18:45

Mentre in Alto Adige Kompatscher si è adeguato alle norme nazionali mettendo in sicurezza i suoi ristoratori ed esercenti per quanto riguarda l'accesso ai contributi (dopo aver preso atto che con meno clienti in circolazione non conveniva restare aperti con i rischi sanitari che ci sono) il Trentino continua con lo scontro con Roma: ''Alle 18.10 noi ancora non abbiamo visto nessuna atto ufficiale di impugnazione''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato