Contenuto sponsorizzato

Si ribalta sul ponte di Ravina, grave una donna trasportata al Santa Chiara

L'incidente è avvenuto intorno alle 18.30 in tangenziale in direzione sud. Portata al pronto soccorso una donna di 72 anni

Pubblicato il - 07 gennaio 2018 - 19:51

TRENTO. Si sarebbe ribaltata, forse per una distrazione o per evitare un frontale, fatto sta che questa sera, intorno alle 18.30 una persona è stata trasportata d'urgenza in ospedale dopo un grave incidente sulla tangenziale all'altezza del cavalcavia di Ravina.

 

Ancora una volta, dunque, un ribaltamento in quel tratto di strada che tutti i trentini conoscono come essere un punto particolarmente pericoloso, percorso, spesso, ad alta velocità, con il dislivello prima di salita e poi di discesa e le due corsie con doppio senso di marcia, che si "guardano". Un luogo dove anche recentemente sono avvenuti diversi scontri e ribaltamenti. 

 

L'incidente di questa sera è avvenuto in direzione sud intorno alle 18.30, dunque col buio e con la strada leggermente bagnata, resa scivolosa dall'umidità di queste ore. L'autista ha perso il controllo e l'auto si è ribaltata. Il muso del mezzo è andato completamente distrutto ma non è stato reso necessario l'intervento dei vigili del fuoco con pinze idrauliche per estrarre la ferita dal veicolo. Si tratta di una donna di 72 anni trasportata in tutta fretta all'ospedale Santa Chiara. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 novembre - 11:46

Nel bollettino quotidiano dell'azienda sanitaria altoatesina, i numeri del contagio continuano a segnare cifre importanti. Sono 437 i nuovi positivi su quasi 3500 tamponi, mentre le morti salgono ancora con 7 decessi. Da inizio epidemia le vittime sono state 530 (235 nella sola seconda ondata)

29 novembre - 09:56

Andrea Weiss (Apt val di Fassa): "Un comparto fondamentale nel breve termine dobbiamo prepararci. La promozione? Delicatissima, ci sono tanti morti e si rischia di urtare la sensibilità del turista. Si potrebbe guardare poi a Francia e Germania per il futuro della strutturazione delle ferie italiane"

29 novembre - 08:53

In dieci hanno deciso di organizzare una protesta, pacifica ma decisamente rumorosa, e ora si sono ritrovati nei guai con una denuncia all’autorità giudiziaria per manifestazione abusiva e disturbo alle persone

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato