Contenuto sponsorizzato

Spaccio di stupefacenti, tentata estorsione e tentato omicidio volontario. Arrestato 29enne ricercato a livello europeo

Le forze dell'ordine sono intervenute, dopo aver ricevuto una segnalazione dell'uomo che si trovava in una struttura ricettiva

Pubblicato il - 12 agosto 2018 - 21:03

BOLZANO. Spaccio di stupefacenti, tentata estorsione e tentato omicidio volontario.Questo quello a cui deve rispondere un 29enne iracheno che nella notte tra venerdì e sabato scorsi è stato fermato dalla polizia a Bolzano. Su di lui pesa un mandato di arresto europeo per tutti i delitti commessi in Svizzera.

 

Le forze dell'ordine, nella serata di venerdì hanno ricevuto una segnalazione della presenza del ricercato presso una locale struttura ricettiva. Gli agenti si sono portati immediatamente sul posto, adottando tutte le opportune cautele in considerazione della pericolosità del soggetto.

 

Riscontrata l’effettiva presenza dello straniero, i poliziotti hanno proceduto al suo arresto e, terminati gli atti di rito, lo hanno condotto presso la Casa Circondariale di via Dante, dove resterà a disposizione della Corte d’Appello per la successiva consegna alle competenti autorità svizzere.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 giugno 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 giugno - 16:33

Il punto vendita sarà aperto in piazza Venezia 12 la prossima settimana. All'interno si potranno trovare formaggi, ortaggi ma anche un punto lettura e tanto altro

02 giugno - 11:33

In quarantena ci sono 282 persone e sono finora 10.934 i cittadini ai quali sono state imposte misure di isolamento

02 giugno - 06:01

Ci sono date che incarnano più di altre i passaggi decisivi della storia di un Paese. Il 2 giugno 1946 ha per una famiglia roveretana una doppia valenza, legata alla vicenda di un fante partito per la guerra in Africa settentrionale, caduto prigioniero degli inglesi e ritornato in patria proprio quando c'era da decidere tra "Repubblica" e "Monarchia". Riabbracciati i propri cari, Aldo Farinati non avrebbe avuto dubbi su cosa votare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato