Contenuto sponsorizzato

Spediscono cinque pacchi di henné, ma si tratta di mezzo quintale di droga. Condannati a due anni

La spedizione è stata intercettata all'Aeroporto di Milano Malpensa e il destinatario era di Bressanone. I finanzieri di Trento si sono mossi per una 'consegna controllata' e hanno arrestato due uomini residenti in Austria 

Pubblicato il - 08 marzo 2018 - 10:05

TRENTO. Doveva arrivare per posta, ma è stata intercettata dall'Aeroporto di Milano Malpensa. Mezzo quintale di khat, la droga 'etnica' o 'droga dei poveri', è stata così sequestrata dalla Guardia di finanza altoatesina e trentina. 

 

Questa droga, ampiamente diffusa in Etiopia, YemenSomalia, ma anche in diverse aree del Corno d’Africa era stata suddivisa in cinque spedizioni postali con provenienza da Addis Abeba e dirette a un cinquantasettenne, incensurato, altoatesino di Bressanone.

 

Questi pacchetti sono stati intercettati dalla Guardia di finanza e dalla Dogana dell’aeroporto di Malpensa, che hanno subito interessato i colleghi di Trento per procedere attraverso una 'consegna controllata'.

 

Le fiamme gialle trentine, dopo aver appurato, con l’ausilio dei colleghi della Compagnia di Bressanone, che l’apparente destinatario dei pacchi risultava ignaro del loro reale contenuto, in quanto incaricato da terze persone, dietro modesto compenso, della ricezione di quello che gli era stato fatto credere essere dell’innocuo hennè per tatuaggi, hanno scoperto che i committenti gli avevano fissato un incontro, nei pressi di un bar di Bressanone, per accordarsi sul ritiro della merce.

 

All’appuntamento, però, si sono presentati anche i finanzieri, che hanno identificato e fermato i responsabili, due uomini di 33 e 39 anni, entrambi di origini somale, residenti, rispettivamente, a Telfs e Schwaz, in Tirolo (Austria). La Guardia di finanza ha così sequestrato anche i 55,3 chili di khat, destinato oltreconfine.

 

I due somali, dopo essere stati portati alla Casa circondariale di Bolzano hanno patteggiato e sono stati condannati dal Tribunale di Bolzano a due anni di reclusione per traffico di stupefacenti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 19:10

A lanciarlo il segretario del Partito Autonomista: "Assieme possiamo fare anche massa critica per portare avanti un certo tipo di istanze".  L'appello è rivolto alle forze di centro e autonomiste. Il segretario: "Assistiamo ad un crescendo di malessere tra i moderati nei confronti dei partiti nazionali''

23 settembre - 19:09

Il 19 settembre 2019 il Parlamento approva una mozione che mette sullo stesso piano in nome della memoria condivisa il nazionalsocialismo e il comunismo. Ma la misura, volta a compiacere i governi dell'Est Europa, non comprende la complessità della Storia

23 settembre - 16:12

L’esplosione si è verificata questa mattina in un supermercato a St.Jodok, sul versante austriaco del Brennero. Secondo la prima ricostruzione la causa dell’incidente sarebbe da ricondurre a degli operai che hanno inavvertitamente bucato un tubo del gas provocando la deflagrazione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato