Contenuto sponsorizzato

Stroncato traffico internazionale di stupefacenti, la Finanza ferma due bande criminali e sequestrata droga per 20 milioni di euro

Un mercato della droga che ha riguardato il nord Italia, soprattutto Bolzano, e la Baviera. Si chiama operazione “Alba Bianca” quella condotta dalla Guardia di Finanza di Trento, assieme ad altre forze dell'ordine di altri Paesi. Per nascondere i soldi usato anche un libro trasformato in cassetta di sicurezza

Di Giuseppe Fin - 10 settembre 2018 - 13:15

TRENTO. Auto con gli interni modificati ad hoc per trasportare cocaina, marijuana ed eroina e libri trasformati in veri e propri nascondigli dove mettere i soldi frutto di uno spaccio che ha riguardato il nord Italia, soprattutto Bolzano, e la Baviera.

Si chiama operazione “Alba Bianca” quella condotta dalla Guardia di Finanza di Trento, assieme altre forze dell'ordine, che ha visto l'esecuzione di 30 arresti in Italia e all'estero, il sequestro di 120 chili di droga per un valore di mercato illecito di oltre venti milioni di euro.

 

Proprio oggi sono state eseguite venti misure di custodia cautelare in carcere emesse dal G.I.P. presso il Tribunale di Trento, sedici delle quali sul territorio nazionale (Trentino-Alto Adige, Lombardia e Veneto), quattro all’estero, con mandato di arresto europeo in Germania e Albania, che si sommano ai dieci arresti già eseguiti nel corso delle indagini nell’arco di due anni.

“L'operazione di oggi è frutto di un lavoro prezioso ed eccellente – ha spiegato il procuratore capo Sandro Raimondi - per un'operazione internazionale attraverso la quale oggi sono state eseguite venti ordinanze di custodia cautelare .

Stiamo parlando di due anni di importanti indagini con l'impiego di circa un centinaio di uomini della Guardia di Finanza e della forza di polizia doganale bavarese. Sono stati sequestrati mezzi, grossi quantitativi di droga e denaro ma è importante sottolineare la cooperazione internazionale. Oggi il crimine transazionale prende piede in modo esponenziale ed è giusto essere più organizzati di loro. Per questo è fondamentale la sinergia come dimostrato da quest'ultima operazione. Una collaborazione tra forze che intendiamo portare avanti”

Operazione ''Alba Bianca'' stroncato traffico internazionale di droga

Un'operazione di dimensioni ampie nei confronti di un due sodalizi criminali composti, prevalentemente, da soggetti di origine balcanica (albanese, macedone e serba, affiancati da cittadini iracheni, pakistani, afghani, tedeschi e italiani) che, stabilmente radicati in Trentino-Alto Adige (specie nel capoluogo altoatesino, rifornivano, anche, alcuni pregiudicati legati alla criminalità storica, di origine calabrese) e in Baviera, si ripartivano i locali mercati dello spaccio.

Oltre ai sequestri e allo smantellamento di due bande criminali importante è stata anche la collaborazione che si è avuta tra varie forze dell'ordine al di fuori dall'Italia con la collaborazione investigativa con il BLKA (Bayerisches Landeskriminalamt) e lo ZFA (Zollfahndungsamt) di Monaco di Baviera (D), con i quali, sotto l’egida della D.C.S.A. e della Procura di Trento, è stata avviata una serie di scambi diretti di informazioni e sono state sviluppate investigazioni parallele per il contrasto del crimine transnazionale.

 

Le indagini sono iniziate nel 2016 a seguito di un sequestro a Vipiteno da parte delle Fiamme Gialle di 93,1 chilogrammi di cocaina. L'operazione, svolta al confine dell'Austria, in ingresso in Italia, ha portato all'avvio di una serie di indagini dalla Direzione distrettuale Antimafia condotte dal Gruppo Operativo Antidroga e dalla Guardia di Finanza.

 

“L'operazione di oggi – ha spiegato il colonnello Roberto Ribaudo, al vertice della Guardia di Finanza di Trento – riassume due anni di importanti indagini iniziate nel gennaio del 2016 e che hanno permesso di disarticolare due distinte organizzazioni criminali con componenti provenienti in prevalenza dall'area balcanica”. L'area di interesse di queste due bande è stato, come già detto,  il sud della Germania e il nord Italia con un particolare radicamento nella provincia di Bolzano e con qualche ramificazione in altre regione italiane e anche nella provincia di Trento.

 

“L'approvvigionamento – ha spiegato Ribaudo - giungeva attraverso i porti di Anversa e Rotterdam che sono i porti della grande rotte commerciali. La droga veniva trasportata con automezzi modificati con sistemi di occultamento tra i più variegati. Le nostre attività di indagine hanno consentito, in un'ottica internazionale, di fornire ai colleghi tedeschi sicure informazioni per sequestrare svariati chilogrammi di cocaina e marijuana”. Ad ora le ordinanze di custodia dei 20 soggetti sono concluse al 90%, mancano all'appello 3 soggetti.

 

In questi due anni di intense indagini, l’attività di cooperazione con le Forze di Polizia doganali germaniche ha consentito di sequestrare, su segnalazione delle Fiamme Gialle trentine, 2,18 kg di eroina e 21,3 kg di marijuana tra luglio e novembre 2016, arrestando sei corrieri di nazionalità tedesca e albanese: alle operazioni in Germania hanno partecipato anche i Finanzieri italiani per fornire il loro supporto, sfruttando le possibilità offerte dalle vigenti convenzioni europee.

 

 

I Finanzieri del GOA di Trento, hanno operato sul territorio nazionale sequestrando a Bolzano e Bressanone ulteriori 1,8 kg di cocaina e arrestando tre corrieri di nazionalità albanese, pakistana e macedone domiciliati in Italia.

 

In esecuzione delle misure di custodia cautelare in carcere, in Italia, sono stati arrestati tredici cittadini albanesi, domiciliati a Bolzano, Merano, Bressanone, Laives, Chiusa, Treviso, Opera e Manerba, un cittadino kossovaro domiciliato a Treviso, un cittadino pakistano domiciliato a Bressanone e un cittadino italiano di origini albanesi domiciliato a Merano. Proprio a Chiusa è stato trovato in una abitazione un libro dove all'interno, in maniera ingegnosa, venivano nascosti soldi frutto del narcotraffico.

Sulla base della procedura del Mandato d’Arresto Europeo (MAE) e grazie agli accordi internazionali in materia di estradizione, in Germania sono stati contemporaneamente arrestati tre cittadini albanesi residenti in Baviera e un altro è stato arrestato dalle stesse autorità albanesi nella capitale Tirana.

 

Il bilancio complessivo dell’operazione ha portato all’individuazione e alla denuncia di 40 narcotrafficanti, trenta dei quali sono stati arrestati, sequestrando complessivamente circa 120 chili di droga (cocaina, eroina e marijuana) per un valore sul mercato illecito di oltre venti milioni di euro, otto automezzi utilizzati per il trasporto dello stupefacente e oltre centomila euro in contanti.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 agosto 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 agosto - 23:22

La consigliera provinciale del Patt interviene sul tema e spiega: ''Il fatto che non sia mai stata data risposta alle due interrogazioni che ho depositato, mi fa pensare che non si sia voluto farlo per non esplicitare dei dati che erano prevedibili''. Su tutti i numeri sui parti cesarei che a Cavalese sono i più alti della provincia nonostante i parti a rischio vengano trasferiti a Trento

21 agosto - 18:16

L'ex primo cittadino della città scaligera non risparmia nulla al leader della Lega, il responsabile della crisi di Ferragosto: "Salvini a lezione da Giuseppe Conte, che gli ha spiegato il senso delle istituzioni democratiche e di fronte al Paese lo ha inchiodato davanti alle sue responsabilità definendolo sleale, bugiardo, opportunista, assenteista e completamente ignaro dell'abc costituzionale"

21 agosto - 16:04

Salito in Piazza Dante senza biglietto da subito ha fatto resistenza ai verificatori che erano a bordo. Questi compreso che il ragazzo era in stato di alterazione e viste le tante persone a bordo (comprese famiglie con bambini) hanno chiamato le forze dell'ordine ed hanno atteso che il giovane tentasse di scendere prima di agire

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato