Contenuto sponsorizzato

Tamponamento a catena tra Povo e Villazzano all'altezza del Crm

Ancora una volta un incidente in via Castel di Pietrapiana nel tratto dove le auto girano e vanno verso il centro di raccolta. Portata all'ospedale una bambina di un anno

Pubblicato il - 24 August 2018 - 16:19

TRENTO. Ancora un incidente in via Castel di Pietrapiana a Povo. All'ingresso del Crm di Villazzano e Povo questo pomeriggio, intorno alle 15, si è verificato un tamponamento a catena tra una serie di auto. La ragione è sempre la stessa in quel tratto di strada. Le auto che provengono da Villazzano all'improvviso rallentano per poter attraversare la strada e dirigersi al centro di raccolta multimateriale.

 

Quel punto, però, si trova in avvallamento al termine di una discesa e a metà di un lungo rettilineo di una strada provinciale. Le auto, solitamente, corrono e capita che non riescano a frenare in tempo quando le precede un altro veicolo che deve girare. Da anni in circoscrizione, a Povo, si discutere di come mettere in sicurezza quel tratto di strada anche per gli attraversamenti ciclo pedonali (poco sopra c'è il campo da calcio di Gabbiolo frequentato da molti bambini e famiglie) ma ad oggi, nonostante si fossero ipotizzate rotonde all'altezza di via alla Cros, restringimenti di carreggiata, spartitraffico ed altri provvedimenti, nulla è stato fatto.

 

Sul posto è arrivata anche un'ambulanza perché a bordo di uno dei veicoli coinvolti si trovava una bambina di un anno portata in ospedale per precauzione.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 December - 18:25

Il presidente ha annunciato il nuovo documento che dal 3 dicembre cambia le cose e permette nuove libertà per i cittadini. Saltano tutte le restrizioni in più rispetto alla ''normale'' zona gialla. Ecco cosa cambia

02 December - 18:59

Dopo il distretto di Feltre, anche nel resto della provincia di Belluno è arrivata l’Unità speciale di continuità assistenziale, un team di 11 medici che si occupano di seguire i pazienti Covid nelle loro abitazioni, attraverso visite e consulti a distanza. Questo servizio permetterà di alleggerire il lavoro dei medici di famiglia e, dall’altra, assicurerà una minore pressione sugli ospedali

02 December - 17:56

Sono stati analizzati 3.705 tamponi, 278 i test risultati positivi. Il rapporto contagi/tamponi si attesta al 7,5%. Aumenta il numero delle persone ricoverate in ospedale, così come quello in terapia intensiva

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato