Contenuto sponsorizzato

Tragedia di Storo, è Marco Bindo l'ingegnere morto, lascia la moglie e due figli

Vittima di un incidente sul lavoro oppure di un malore. A nulla sono valsi i tentativi di rianimazione del personale sanitario. Le forze dell'ordine stanno ricostruendo l'accaduto

 

Pubblicato il - 27 marzo 2018 - 18:21

STORO. E' Marco Bindo, l'ingegnere trovato senza vita allo Stork Club. La tragedia è avvenuta questo pomeriggio. L'uomo di 47 anni stava effettuando delle misurazioni per la ristrutturazione dell'ex discoteca ma, per motivi ancora in corso di accertamenti, sarebbe caduto per diversi metri. 

 

Tra le ipotesi quella di un incidente sul lavoro oppure un malore. Oltre all'elicottero, sul posto si sono portati i vigili del fuoco volontari di Storo, i carabinieri di Pieve di Bono, l'Arma di Storo e la polizia della Valle del Chiese per effettuare le indagini e ricostruire l'evento.

 

L'uomo è stato trovato riverso a terra in arresto cardiaco. Le condizioni sono apparse subito disperate: a nulla sono, purtroppo, valsi i tentativi di rianimazione del personale sanitario.

 

La vittima, residente a Darzo, al quale era stato affidato il compito di effettuare il progetto di ristrutturazione dell'edificio, lascia la moglie e due figli.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 novembre - 05:01

E' un po' presto per tirare le conclusioni. Il percorso verso dicembre è lungo e ci sono audizioni, emendamenti e votazioni in mezzo. Ma la manovra sembra piccola, molto piccola, rispetto alle possibilità e alle capacità del Trentino. Tante scelte e decisioni potrebbero essere rimandate al prossimo assestamento di bilancio

19 novembre - 19:41

Sono una quarantina i soci iscritti alla cooperativa Radio Taxi Trento che operano sul territorio provinciale. "La sicurezza negli anni è diminuita" ha spiegato il presidente Braccia. Al via, intanto, il "Taxi Rosa" per donne e minori che possono usare i mezzi nella fascia notturna con un buono sconto di 5 euro

19 novembre - 20:12

I contesti più critici sono rappresentati dalle frane verificatesi nel fondo valle e dalle valanghe in alta quota, la Pat: “Monitoriamo la situazione”. Rimane chiusa la strada statale 240, che collega Riva del Garda con Torbole, per la possibilità che altri massi si stacchino dal Monte Brione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato