Contenuto sponsorizzato

Tragedia di Storo, è Marco Bindo l'ingegnere morto, lascia la moglie e due figli

Vittima di un incidente sul lavoro oppure di un malore. A nulla sono valsi i tentativi di rianimazione del personale sanitario. Le forze dell'ordine stanno ricostruendo l'accaduto

 

Pubblicato il - 27 marzo 2018 - 18:21

STORO. E' Marco Bindo, l'ingegnere trovato senza vita allo Stork Club. La tragedia è avvenuta questo pomeriggio. L'uomo di 47 anni stava effettuando delle misurazioni per la ristrutturazione dell'ex discoteca ma, per motivi ancora in corso di accertamenti, sarebbe caduto per diversi metri. 

 

Tra le ipotesi quella di un incidente sul lavoro oppure un malore. Oltre all'elicottero, sul posto si sono portati i vigili del fuoco volontari di Storo, i carabinieri di Pieve di Bono, l'Arma di Storo e la polizia della Valle del Chiese per effettuare le indagini e ricostruire l'evento.

 

L'uomo è stato trovato riverso a terra in arresto cardiaco. Le condizioni sono apparse subito disperate: a nulla sono, purtroppo, valsi i tentativi di rianimazione del personale sanitario.

 

La vittima, residente a Darzo, al quale era stato affidato il compito di effettuare il progetto di ristrutturazione dell'edificio, lascia la moglie e due figli.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 11 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

13 luglio - 05:01

L’assestamento di bilancio presentato dalla giunta Fugatti non convince, Rossi: “Pura propaganda, se poi non si stanziano i fondi le grandi opere rimarranno solo sulla carta, gli unici cantieri che sono stati avviati sono collegati alle opere pensate nella scorso legislatura”. Per gli imprenditori le chiusure domenicali provocheranno la fuga dei consumatori verso Bolzano e il Veneto

12 luglio - 20:06

C’è sconcerto tra i segretari di Cgil, Cisl e Uil che, durante l’audizione in prima commissione del Consiglio provinciale, hanno appreso che la manovra di fatto prevede tagli al bilancio provinciale per 100 milioni di euro sul 2020 e per 200 milioni di euro sul 2021

12 luglio - 18:02

Il totale sul territorio resta così a 5.503 casi e 470 morti da inizio epidemia. La Pat: "Rispetto a ieri migliorano decisamente i dati riferiti al contagio a Covid-19 in Trentino". In Alto Adige sono stati registrati 5 casi di nuova positività

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato