Contenuto sponsorizzato

Tragedia sulla Gardesana, frontale auto-moto, muore un motociclista

E' successo all'altezza di Ceniga. Immediati i soccorsi, ma purtroppo per il motociclista non c'è stato nulla da fare. Un'altra persona trasportata all'ospedale di Arco

Pubblicato il - 12 agosto 2018 - 21:43

DRO. Tragedia questa sera intorno alle 20.30 lungo la Gardesana, un motociclista ha perso la vita.

 

E' successo al Capitello delle guardie in zona Pergola, sulla statale 45bis all'altezza dell'abitato di Ceniga, frazione di Dro, quando si è verificato un violento scontro frontale tra una moto e un'auto.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, due ambulanze, i vigili del fuoco volontari di Dro e i carabinieri per effettuare i rilievi, ricostruire la dinamica e gestire il traffico.

 

I pompieri e le forze dell'ordine hanno messo in sicurezza l'area, mentre il personale sanitario ha avviato le manovre per rianimare il motociclista finito a terra.

 

I tentativi sono purtroppo risultati vani, troppo gravi le ferite riportate nell'impatto. Un'altra persona trasportata all'ospedale di Arco.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 dicembre - 20:57

Sono 462 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 51 in alta intensità. Complessivamente 512 positivi e il rapporto contagi/tamponi si attesta a 8,7%

04 dicembre - 19:39

Spostamenti fra Regioni, supermercati, sport invernali dopo il Dpcm Fugatti firma una nuova ordinanza: “Gli operatori addetti agli impianti, in alternativa alla mascherina chirurgica, potranno utilizzare anche mascherine di stoffa a protezione delle vie respiratorie”. Agli over 70 si raccomanda di evitare i contatti con persone di età inferiore ai 30 anni

04 dicembre - 19:11

L'assessore alla Cultura Mirko Bisesti si è incontrato in videoconferenza con il presidente del Muse Stefano Zecchi e il Cda per annunciare la volontà della Provincia di assumere parte del personale esternalizzato. Soddisfazione da parte di Alberto Pacher e del direttore Michele Lanzinger: "Scelta quanto mai opportuna. Sui lavoratori delle cooperative auspichiamo contratti migliori"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato