Contenuto sponsorizzato

Tragedia tra i boschi, escursionista in mountain bike trovato senza vita

Le ricerche del biker sono scattate questa mattina tra Maso Milano in Val di Non e Cavedago, quando il Soccorso alpino e vigili del fuoco volontari di zona sono entrati in azione per ritrovare la persona

Pubblicato il - 23 giugno 2018 - 21:46

CAVEDAGO. Tragedia a Cavedago. Un biker è stato trovato senza vita in fondo a un dirupo.

 

La persona stava percorrendo in mountain bike un sentiero in zona Cavedago, quando per cause ancora da accertare è precipitato per oltre cento metri e le ferite riportate durante la caduta si sarebbero rivelate fatali.

 

Le ricerche del biker sono scattate questa mattina tra Maso Milano in Val di Non e Cavedago, l'uomo era solito percorrere la strada forestale che collega l'abitato di Cavedago con Andalo e aveva inviato in mattinata ai famigliari una foto dalla Tana dell'Ermellino, posto dal quale sono entrati in azione il Soccorso alpino e vigili del fuoco volontari

 

I soccorsi si sono serviti anche dell'elicottero per sorvolare l'area e cercare di individuare la persona. 

 

In serata il ritrovamento, ma purtroppo la persona è senza vita e il personale sanitario non ha potuto far altro che constatare il decesso.

 

Oltre a soccorso alpino e pompieri, impegnati nel recupero della salma, sul posto si sono portati anche i carabinieri per effettuare i rilievi e ricostruire la dinamica. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 febbraio - 10:04

L'Apsp Margherita Grazioli di Povo ha lanciato una duplice iniziativa per aiutare gli over80 con difficoltà nelle prenotazioni online del vaccino. La direttrice Patty Rigatti: "Li contattiamo e fissiamo un appuntamento per vaccinarsi. Poi li facciamo trasportare ai punti di somministrazione. Tutti gratuitamente"

26 febbraio - 10:26

Gianfranca indossa pantaloni, giacca scura e ha capelli ramati. Chiunque abbia sue informazioni è pregato di contattare i carabinieri

26 febbraio - 07:49

La drammatica vicenda è avvenuta in Alto Adige. Ieri l'udienza del processo è stata rinviata al 19 marzo.  La giovane soffrirebbe anche di problemi di carattere psichico

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato