Contenuto sponsorizzato

Un 44enne viene travolto da un'auto e sbalzato diversi metri mentre attraversa la strada, trasportato in gravi condizioni all'ospedale

E'successo intorno alle 17.30 in via 4 Novembre a Mezzolombardo. Sul posto ambulanza e automedica, vigili del fuoco di Mezzolombardo e polizia locale

Pubblicato il - 23 novembre 2018 - 18:52

MEZZOLOMBARDO. Grave incidente intorno alle 17.30 a Mezzolombardo, quando un uomo è stato investito da una vettura. E'successo in via 4 Novembre all'altezza della gelateria Girasole.

 

Il conducente di un'auto proveniva dalla Val di Non e stava procedendo in direzione Mezzolombardo, quando non si è accorto di un uomo che stava attraversando la strada a piedi. Non è ancora chiaro se l'uomo stesse effettivamente attraversando sulle strisce o se fosse in prossimità dell'attraversamento pedonale per il fatto che dopo essere stato travolto è stato sbalzato alcuni metri in avanti.

 

Il 44enne, che stava rientrando a casa dallo studio dentistico, è stato centrato in pieno e sbalzato per diversi metri sull'asfalto. Un botto fortissimo, tanto che i famigliari sono usciti dall'abitazione per verificare quanto fosse successo e tante persone si sono affacciate lungo la via.

 

L'allarme è stato lanciato immediatamente e sul posto si sono subito portati i soccorsi, ambulanza e automedica, vigili del fuoco di Mezzolombardo e polizia locale per effettuare i rilievi, ricostruire la dinamica e gestire il traffico.

 

I pompieri e le forze dell'ordine hanno messo in sicurezza l'area, mentre il personale medico ha prestato le cure al ferito. I sanitari hanno stabilizzato e immobilizzato il 44enne, che è stato trasportato all'ospedale.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 dicembre - 12:50

Tra le zone principali dello spaccio piazza Dante e piazza della Portela, l'operazione dei Carabinieri all'alba con le unità cinofile e gli elicotteri. Coinvolti tunisini, italiani e marocchini uniti da un modello organizzativo costituito da un vincolo gerarchico. Lo spaccio anche a Rovereto, Pergine, Riva del Garda e Arco 

01 dicembre - 12:01

La notizia de il Dolomiti è stata ripresa dal giornalista Berizzi, che vive sotto scorta dopo le inchieste sull'estrema destra italiana, nella sua rubrica dal titolo ''Ruoli''. E proprio sul ''ruolo'' di Andrea Asson si discuterà in consiglio provinciale quando Bisesti dovrà rispondere all'interrogazione di Zeni: può uno che commenta la scelta del sindaco di Trento di rinunciare ai Mercatini scrivendo ''portae inferi non praevalebunt'' e che spiega di essere a Roma in missione per chiedere la grazia per la cessazione del virus di Wuhan, essere il braccio destro del numero uno alla cultura e all'istruzione?

01 dicembre - 04:01

Flavia è la sorella di una malata di tumore della Val di Sole. Da martedì 1 dicembre sarà costretta ad accompagnarla a Trento, perché il Day hospital oncologico di Cles è stato chiuso. La Provincia infatti non ha voluto mantenerlo aperto dopo l'uscita di scena dell'oncologo che se ne occupava. "Dirigenti e funzionari, ricordatevi che davanti a voi avete persone con la propria dignità, non avete davanti burattini che potete spostare da un teatro all'altro"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato