Contenuto sponsorizzato

Un altro incendio in Val di Non, questa volta una veranda in fiamme, madre e figlia in ospedale

Dopo l'incendio a Revò, questa volta è successo a Denno e l'allarme è scattato nel primo pomeriggio. Sul posto impegnati i vigili del fuoco di Denno, Campodenno, Cunevo e Mezzolombardo per le operazioni di spegnimento 

Pubblicato il - 26 febbraio 2018 - 16:15

DENNO. Dopo l'incendio a Revò, dove mansarda e tetto di un'abitazione di tre piani sono stati avvolti dalle fiamme (Qui articolo), i vigili del fuoco volontari sono intervenuti per un altro incendio in Val di Non.

 

Questa volta è successo a Denno e l'allarme è scattato intorno alle 15. In questo momento è in corso la bonifica dell'edificio e i rilievi del caso, ma tra le cause un probabile cortocircuito all'interno della veranda.

A quel punto le scintille avrebbero innescato alcuni mobili e le fiamme sono rapidamente divampate all'esterno dell'abitazione.

 

Sul posto sono giunti i pompieri di Denno, così come i corpi di Campodenno, Cunevo e Mezzolombardo. Le operazioni di spegnimento si sono protratte per oltre un'ora e i vigili del fuoco sono riusciti a limitare i danni.

 

Tanto spavento, ma fortunatamente non si registrano feriti o intossicati, anche se madre e figlia sono stati trasportati all'ospedale di Cles per controlli e accertamenti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 05 marzo 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 aprile - 19:55

Il presidente in conferenza stampa ha detto che per lui da lunedì si parte ma mentre Kompatscher e Zaia prima hanno distribuito i dispositivi e poi hanno fatto l'ordinanza in Trentino ancora manca tutto. E se nelle farmacie le mascherine scarseggiano il paradosso è che i guanti si potrebbero comprare proprio nei supermercati che, però, domani sono chiusi e lunedì non dovrebbero più essere frequentati senza i guanti

04 aprile - 19:38

Le vittime negli ospedali del sistema trentino sono 3 donne e 3 uomini. Sono 1.601 le persone in isolamento domiciliare, 151 in Rsa mentre i casi complessivi riguardano 741 persone, 151 nelle case di cura e 14 in strutture intermedie. Sono 301 i pazienti ricoverati senza ventilazione, 52 in semi-invasiva e 81 in ventilazione invasiva

04 aprile - 19:01

Si tratta di un gruppo di analisi di scenario e un gruppo tecnico operativo per mettere in campo misure concrete sul breve periodo per dare "ossigeno" a chi ne ha bisogno e impostare una manovra di medio-lungo periodo, che inizi a guardare al "dopo" quindi ad uno scenario che abbracci almeno i prossimi 12-24 mesi. Ecco chi sono i 15 nomi scelti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato