Contenuto sponsorizzato

Una macchia di gasolio nel lago di Santa Giustina, all'opera i vigili del fuoco per contenere l'inquinamento

L'allarme è stato lanciato nel pomeriggio di sabato 14 gennaio. Sul posto i vigili del fuoco volontari di Cagnò, i permanenti di Trento e il corpo di Romallo. I pompieri hanno messo in sicurezza e circoscritto la zona con circa 150 metri di salsicciotti

Di Luca Andreazza - 14 gennaio 2018 - 20:50

CAGNO'. Una chiazza di gasolio è stata individuata nel lago di Santa Giustina in Val di Non, nel pomeriggio di domenica 14 gennaio, intorno alle 15.15.

L'allarme è stato immediatamente lanciato al distaccamento dei vigili del fuoco volontari di Cagnò che si sono recati sul posto per intervenire e contenere il gasolio all'altezza del ponte Castellaz. Il lago è stato inoltre raggiunto dai permanenti di Trento e dal corpo di Romallo con le luci fotoelettriche.

 

I pompieri sono scesi in acqua con un gommone e hanno piazzato circa 150 metri di salsicciotti, forniti dai pompieri di Trento, che in questi casi svolgono la funzione di contenere la macchia per assorbire gradualmente la sostanza inquinante. Sono in concorso le verifiche e gli accertamenti del caso per capire l'origine della macchia.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 luglio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 luglio - 19:29

La settimana scorsa il vicepresidente della circoscrizione di Gardolo, il leghista della prima ora Pacifico Mottes, ha ufficializzato la sua uscita del partito. Il segretario Bisesti: "Per l'affetto sincero che provo per lui non commento". Malumori ci sarebbero però anche in altre zone del territorio

16 luglio - 18:08

Buona la prima per il 30enne Edoardo Fumagalli e per la sua nuovissima brigata: tutti giovani, alcuni già con esperienze internazionali. Matteo Lunelli: "Scelto per bravura, per la sua carica giovanile, per la sua voglia di confrontarsi col mondo"

16 luglio - 16:21

L'ok arriva dopo l'esame in camera di consiglio dei due ricorsi del presidente del consiglio contro Trentino e Alto Adige. La Consulta ha dichiarato non fondata la questione di legittimità costituzionale. Rossi: "E adesso vengano elaborati i piani di gestione come abbiamo chiesto a inizio anno, anche se Zanotelli dice che non servono"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato