Contenuto sponsorizzato

Sversamento carburante al lago di Pezzè, vigili del fuoco in azione per contenere la macchia oleosa

E' successo nei giorni scorsi e il carburante sarebbe uscito da una cisterna danneggiata. I vigili del fuoco stanno operando per disporre le barriere anti-inquinamento assorbenti  

Pubblicato il - 18 agosto 2020 - 12:38

VIGO DI FASSA. Sono in corso in questi giorni le operazioni dei vigili del fuoco di Vigo, Soraga e Moena per riuscire a bloccare lo sversamento di carburante che ha raggiunto il lago Pezzè.

 

Si tratta di uno sversamento che sarebbe avvenuto nei giorni scorsi durante il maltempo e, secondo una prima ricostruzione che deve essere ancora confermata, deriverebbe dalle perdite di una cisterna che si trovava a Vigo.

 

Il carburante è sceso per rio Vael per poi arrivare nell'Avisio e raggiungere il lago Pezzè.

 

I vigili del fuoco stanno operando in questi giorni per bloccare la macchia oleosa. Sono state predisposte le barriere anti-inquinamento che oltre a bloccare lo sversamento hanno anche il compito di assorbire oli ed idrocarburi.

 

Barriere che devono essere sostituire ogni due o tre giorni fino al completo assorbimento.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 dicembre - 13:05

Il Dpcm firmato nelle ultime ore dal premier Giuseppe Conte non parla di Regione ma specifica la differenziazione tra Trento e Bolzano, come già avvenuto nel decreto legge del 2 dicembre scorso: questo significa che sono assimilati a due distinti territori 

04 dicembre - 15:05

Per il governatore veneto, dal punto di vista epidemiologico la chiusura dei confini comunali non ha una razio sostenibile. Nelle ultime 24 ore sono stati circa 3700 i nuovi contagi in Veneto, 83 le persone decedute 

04 dicembre - 12:02

La Schützenkompanie Trient Major Giuseppe de Betta ha deciso di aderire all'iniziativa lanciata dalla Südtiroler Heimatbund, associazione separatista, in vista del tradizionale appuntamento dell'8 dicembre, quando al cimitero di Appiano si commemora il primo capo del Bas Sepp Kerschbaumer. Al posto della cerimonia, una campagna di manifesti ha portato anche a Trento il ricordo ambiguo della figura che diede avvio al terrorismo sudtirolese

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato