Contenuto sponsorizzato

Violenta lite tra due uomini. Sfondati vetri e pannelli e uno resta ferito a una mano. Il Cna: ''Ogni mattina 40 imprenditori e relativi dipendenti devono aver il timore di arrivare in azienda?''

E' successo questa mattina all'alba a Bolzano nella zona del Consorzio Torricelli. Corrarati: ''Chi gestisce il centro di accoglienza provveda anche alla sorveglianza nelle vie adiacenti alla struttura. Non devono verificarsi altri casi come questo''

Pubblicato il - 07 dicembre 2018 - 12:00

BOLZANO. Una lite scoppiata all'alba tra due cittadini stranieri, una persona lievemente ferita alla mano da un'arma da taglio o da un vetro e alcuni danneggiamenti agli immobili con conseguente protesta degli artigiani. Questa mattina i lavoratori che operano nelle imprese e aziende insediate nel Consorzio Torricelli e negli edifici adiacenti di via von Comini hanno trovato una brutta sorpresa. Alcuni pannelli abbattuti e buttati a terra e un vetro sfondato, forse da un sasso lanciato da uno dei due uomini durante la rissa. All'alba, infatti, sul posto si è dovuta portare la polizia perché due uomini si stavano picchiando per ragioni ancora non conosciute. Uno dei due aveva avuto la peggio e si trovava a terra con la mano sanguinante mentre l'altro si era già dato alla fuga. Sul posto è stata chiamata l'ambulanza che per le medicazioni del caso e gli agenti sono sulle tracce del fuggitivo per identificarlo e cercare di ricostruire l'accaduto.

 

Un fatto che non lascia tranquilla la gente del posto e Claudio Corrarati, presidente del Cna-Shv ci tiene a sottolinearlo: ''Oggi abbiamo avuto la dimostrazione di quel che gli imprenditori della zona temevano e quindi che ci sarebbero stati problemi di sicurezza e di ordine pubblico. Pretendiamo dal Comune, e dal nuovo assessore Juri Andriollo prossimo alla nomina, che chi gestisce il centro di accoglienza provveda anche alla sorveglianza nelle vie adiacenti alla struttura. La Pubblica amministrazione non può pensare che ogni mattina 40 imprenditori e relativi dipendenti debbano aver il timore di arrivare in azienda perché potrebbero aver subito danni nella notte. Tanto meno le famiglie che vivono negli alloggi di servizio devono avere il timore di uscire di casa''.

 

Già a fine ottobre, infatti, gli artigiani e le imprese insediate nel Consorzio Torricelli e negli edifici adiacenti avevano protestato - proteste raccolte dalla CNA-SHV ed indirizzate al Comune - per l'attivazione del centro di accoglienza per senzatetto in quella struttura, acquistata e ristrutturata dall’amministrazione comunale. ''Oltre tre mesi fa - prosegue Corrarati - come associazione di categoria, insieme ad una delegazione di imprenditori associati avevamo incontrato l’allora assessore Sandro Repetto, al quale avevamo  chiesto che la struttura non venisse dotata di un servizio mensa, che l’accesso al centro venisse realizzato su via Volta e non su via von Comini, sulla quale gravitano quasi tutti gli ingressi del Consorzio Torricelli con le relative aziende insediate, oltre che degli edifici produttivi adiacenti, tutti peraltro dotati di alloggi di servizio in cui abitano diverse famiglie. Via von Comini, in quanto interna rispetto alla viabilità principale, si presta poco a sistemi di controllo e vigilanza”.

 

''Le nostre paure erano concrete - conclude il presidente del Cna - nessuno può pensare che ogni settimana le aziende debbano mettere le mani al portafogli per riparare i danni alle parti condominiali del Consorzio Torricelli. Comprendiamo e condividiamo la necessità di dare un tetto a persone in difficoltà, ma sorveglianza e sicurezza sono imprescindibili per la coabitazione tra centro di accoglienza, attività produttive e famiglie che abitano negli alloggi di servizio. Se non verranno garantite in tempi brevissimi queste condizioni, ci faremo sentire in maniera ancor più decisa''.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 maggio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 maggio - 13:21

All'indomani della bufera sul capo di gabinetto di Spinelli, Tonini e Maestri ritornano sulla vicenda per chiedere provvedimenti: " Stile, coerenza e rigore devono essere caratteri distintivi anche di coloro che, collocati nei ruoli più diversi, lavorano per le Istituzioni". In caso di dimissioni, sarebbe il secondo capo di gabinetto a lasciare il ruolo

22 maggio - 12:24

Laureata in Lingue e letterature straniere moderne e attualmente insegnante inglese al liceo linguistico e scientifico di Pizza di Fassa, già Procuradora del Comun general de Fascia, la candidata per il centrosinistra corre nel collegio della Valsugana per un posto alla Camera 

22 maggio - 06:01

La malattia di Lyme è la più diffusa. Secondo i dati dell'Apss nel 2017 i casi notificati sono stati 29. Rizzoli: "Le temperature più miti hanno fatto prolungare il periodo di attività durante il quale la zecca cerca un ospite di cui cibarsi"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato