Contenuto sponsorizzato

Cercano di rubare le offerte in Chiesa ma vengono incastrati dalle videocamere, foglio di via per due ragazzi

I fatti risalgono all'ottobre scorso quando due ragazzi di 19 e 21 anni tentarono un furto nel Santuario delle Grazie di Rocca Pietore. Ora la Divisione Anticrimine della Questura di Belluno ha emesso due fogli di via nei loro confronti

Pubblicato il - 28 dicembre 2019 - 12:18

BELLUNO. Pare una prassi consolidata quella dei cosiddetti "pendolari del furto". Persone che arrivavano in provincia per rubare e che ora, grazie ai fogli di via disposti dalla Divisione Anticrimine della Questura, non potranno più metterci piede.

 

Il primo provvedimento è stato emesso a carico di due ragazzi italiani di 19 e 21 anni, residenti rispettivamente nel vicentino e nel veneziano, che il 23 ottobre scorso erano stati sorpresi dai Carabinieri durante un tentativo di furto nel Santuario delle Grazie di Rocca Pietore, lungo la strada tra Alleghe e Caprile. Alla vista dei Carabinieri, i giovani avevano desistito dal loro tentativo. Ma poi i militari dell'arma, grazie al circuito di videosorveglianza, erano riusciti a ricostruire l'accaduto: i ragazzi erano entrati in Sacrestia e avevano rubato un mazzo di chiavi convinti, così, di poter aprire la cassetta delle offerte ma non ci erano riusciti. Ora la polizia ha emesso nei loro confronti due fogli di via obbligatori con divieto di ritorno per un anno a Rocca Pietore e a Cortina.

 

Non solo nelle Chiese. I pendolari del furto hanno preso di mira anche i negozi. Sono due i cittadini moldavi, che risiedono in Cadorefermati dai Carabinieri dopo un raid nei negozi della città. I giovani, di 20 e 27 anni, erano arrivati a Belluno per fare shopping "senza pagare". Nel giro di poco tempo erano riusciti a racimolare un bottino di circa 400 euro tra capi d'abbigliamento e prodotti elettronici. L'allarme è stato lanciato dal Centro Commerciale Emisfero che ha allertato le forze dell'ordine. Ora, per i giovani, è scattato anche il foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno per un anno nel comune di Belluno.

 

L'ultimo provvedimento è stato emesso nei confronti di una ragazza 21enne residente nella provincia di Lodi, sorpresa a rubare in un hotel del Comune di Santo Stefano. Foglio di via per la giovane che non potrà tornare a Santo Stefano per due anni.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 gennaio - 05:01

In una conferenza stampa a senso unico, come al solito, dove è impossibile interloquire e quindi riuscire a capire davvero qualcosa i due vertici dell'Apss hanno provato a spiegare la situazione alla luce dei dati completi mostrati da il Dolomiti in questo grafico dell'Apss. Tra le motivazioni dei troppi decessi il fatto che la popolazione trentina è particolarmente anziana. In valore assoluto, però, l'Alto Adige lo è ancora di più (il 15,6% della popolazione rispetto al 14,1% del Trentino di over 65) quindi quei 350 decessi in più non si spiegano

27 gennaio - 20:46

Sono 236 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 35 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi comunicati 2 decessi. Sono 20 i Comuni con almeno 1 nuova positività

27 gennaio - 21:02

Il deputato della Lega ha incassato l'interessamento dell'associazione Millions of friend in Romania a valutare la possibilità di ospitare un orso attualmente rinchiuso al Casteller. Maturi: "Ora bisognerà comprendere le eventuali incombenze burocratiche e perfezionare eventuali accordi, ma possiamo serenamente affermare che da oggi c'è un cambio di passo"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato