Contenuto sponsorizzato

Dal bidone della carta spunta un cucciolo. E' un piccolo pastore del Lagorai che ora ha un nuova famiglia

E' successo questa mattina a Strigno. Dino stava portando fuori l'immondizia quando ha sentito il cucciolo piangere. Portato a casa, in poche ora è stato adottato

Pubblicato il - 21 settembre 2019 - 18:00

STRIGNO. Abbandonato, da solo, dentro uno scatolone, nel bidone della carta. E' un cucciolo di pastore del Lagorai quello che ieri mattina Dino, un abitante di Strigno, inValsugana, appassionato di cani, si è trovato davanti poco dopo essere uscito di casa per gettare dell'immondizia.

 

“Mi stavo avvicinando ai bidoni – ci racconta telefonicamente – e ad un certo punto ho sentito un guaito insistente”. Pochi passi ancora e da uno scatolone dentro il cassonetto è spuntato un nasetto e due occhioni. Un cucciolo.

Qualcuno poco prima lo aveva abbandonato. “Credo – ha spiegato Dino – che lo avessero lasciato da poco. Non era sporco e comunque appariva in salute, ben in carne. Dalle dimensioni direi che avrà circa un mese”.

 

Preso in braccio è stato subito portato a casa e poco dopo grazie all'aiuto dei social il piccolo pastore del Lagorai ha trovato una nuova famiglia. “Tempo poche ore ed è stato subito adottato. La tenerezza di questo cane ha fatto colpo immediatamente” ha concluso colui che l'ha salvato.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 maggio - 18:12
I tamponi analizzati sono stati 675 per un rapporto contagi/tampone che si attesta a 0,15%, il dato più basso da inizio epidemia. Un positivo nelle ultime 24 ore. Il Trentino si porta complessivamente a 5.400 casi e 462 decessi da inizio emergenza coronavirus
25 maggio - 16:21

L'assessora Segnana è intervenuta per scaricare la responsabilità sull'Ordine dei medici. Grosselli, Bezzi e Alotti: "Se esecutivo e dirigenti provinciali hanno sempre bisogno di qualcuno che dica cosa fare, per quale motivo vengono pagati dai trentini? Chieda scusa e ringrazi Ioppi invece di accusarlo". L'Upt: "Accuse di Segnana inaccettabili e vili. Bullismo istituzionale, arroganza e impreparazione"

25 maggio - 17:33

Per la senatrice trentina di Italia Viva "Una generalizzazione inaccettabile" quella di Roberto Saviano. L'esponente di Fratelli d'Italia attacca anche il Governo. Le parole dello scrittore durante la trasmissione “Che tempo che fa” condotta da Fabio Fazio

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato