Contenuto sponsorizzato

Fanno saltare in aria il bancomat e fuggono con i contanti: presa di mira una banca nella notte

Il colpo in via Kennedy a Laives poco dopo le 2 del mattino. Esplosione sentita da lontano e pezzi dello sportello automatico finiti dall'altra parte della strada

Pubblicato il - 17 marzo 2019 - 13:13

LAIVES. Una forte esplosione nella notte, lo sportello automatico della banca divelto, i soldi spariti. È la sintesi di quanto è successo oggi in via Kennedy a Laives.

 

È accaduto quando erano da poco passate le 2 del mattino tra sabato e domenica: ignoti hanno fatto saltare in aria il bancomat che si trova sulla vetrata della banca Intesa San Paolo.

 

Un'esplosione forte che ha completamente divelto lo sportello, proiettato diversi pezzi del dispensatore di denaro fin dall'altra parte della strada e svegliato diverse persone residenti nei paraggi che, a quell'ora, dormivano.

In pochissimi minuti, prima di darsi alla fuga, gli autori del colpo sarebbero riusciti a portar via i contanti depositati nella macchinetta. Ancora ignoto l'ammontare del bottino. Al lavoro per ricostruire l'esatta dinamica sono i carabinieri.

Potrebbe interessarti
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 marzo 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 marzo - 21:05

Gli assessori dopo aver organizzato l'evento aperto al pubblico per parlare di educazione di genere hanno blindato l'ingresso a studenti, professori, cittadini con agenti in tenuta antisommossa. Sono volate le botte e alla fine Biesesti ha riacceso gli animi decidendo di uscire dall'ingresso principale dove c'erano i manifestanti

22 marzo - 05:01

Dal ritorno di Carlo Pedergnana al sindaco di Castello Molina di Fiemme. Vengono spesso derubricate a goliardate, scherzi, errori di gioventù. Ma siamo sicuri che su certe cose sia davvero il caso di ridere? Stiamo parlando di saluti romani, bacetti al busto del Duce, tatuaggi con svastiche e fasci littori esposti con orgoglio in casa

22 marzo - 12:41

E' successo ieri pomeriggio a Trento. Due uomini stavano litigando violentemente quando è arrivata una volante della polizia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato