Contenuto sponsorizzato

Frana a Mori, una rete è collassata. Chiuso il sentiero per Montalbano

Il sindaco: "Il sentiero è stato chiuso per la sicurezza dei cittadini fino a quando non ci saranno le dovute verifiche". Sul posto i vigili del fuoco  

Pubblicato il - 07 marzo 2019 - 20:08

MORI. E' stato chiuso per motivi di sicurezza il sentiero che porta a Montalbano nella zona di Mori, in prossimità del vallo-tomo, dove quest'oggi è avvenuta una frana. Un masso, circa un metro cubo di roccia, e finito sulle reti di

sicurezza che sono state istallate proprio per proteggere le persone da eventuali crolli. 

 

Il peso del masso, però, ha provocato un collasso della rete. La frana è stata avvertita dalla popolazione.  Immediatamente è stato l'allarme e sul posto si sono portati i vigili del fuoco volontari e il sindaco di Mori per verificare la zona.  L'area è stata messa in sicurezza e si è poi provveduto a chiudere il sentiero. 

 

“Abbiamo deciso – ha spiegato il sindaco Stefano Barozzi – di interrompere il sentiero per evitare qualsiasi tipo di problema. Una parte della rete di protezione è collassata per il peso della roccia che molto probabilmente è stata erosa a causa anche degli agenti atmosferici durante l'inverno”.

 

Domani mattina sul posto si recherà il personale della Pat che valuterà la situazione e la possibilità di riaprire il sentiero. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 novembre - 04:01

Mentre dal 15 al 25 novembre i positivi comunicati da Fugatti e Segnana ai trentini sono passati da 3.099 a 2.461 quelli veri a Trento città sono passati da 2.240 a 2.500 e mentre il livello di contagio pare stabile i dati comunicati dalla Pat fanno salire enormemente il gap con tutti gli altri territori nel rapporto tra positivi e ricoveri, decessi e terapie intensive (dati, questi, che non si possono interpretare) e anche l'ex rettore Bassi conferma: ''Con impegno e costanza degni di miglior causa, il Trentino è riuscito a emergere nel panorama nazionale come una anomalia sempre più evidente''

26 novembre - 20:38

Sono 460 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 55 in alta intensità. Sono stati trovati 297 positivi a fronte dell'analisi di 4.323 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,4%

26 novembre - 19:51

Mentre i contagiati comunicati da Fugatti e Segnana sono in costante calo, superati quasi ogni giorno dai guariti, il dato completo che comprende anche gli antigenici è meno rassicurante

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato