Contenuto sponsorizzato

Furto nella notte al Simposio, rubati 5 mila euro

L'autore del furto sarebbe rimasto ferito. All'interno sono state trovate delle gocce di sangue. Sul posto la polizia che ha già avviato le indagini  

Pubblicato il - 29 giugno 2019 - 19:54

TRENTO. Brutta sorpresa per i titolari del Simposio, il locale che si trova in via Rosmini a Trento. Nella scorsa notte qualcuno è infatti riuscito ad intrufolarsi e a rubare gli incassi delle ultime giornate di lavoro per un totale di circa 5 mila euro.

 

Il ladro (non si sa al momento se sono state più persone), è riuscito ad arrivare fino alla porta d'entrata e a rompere il vetro superiore. Salendo poi su una sedia è scivolato all'interno per prendere l'incasso ed è poi uscito utilizzando la stessa 'strada'. Nel corso dell'operazione, a causa dei vetri rotti, l'autore del furto sarebbe però rimasto ferito.

 

“Quando siamo arrivati – ha spiegato la titolare – abbiamo trovato delle gocce di sangue che dalla porta arrivavano fino alla cassa. Probabilmente la persona si è ferita passando attraverso il vetro rotto”.

 

Dato l'allarme sul posto si sono portati le volanti della polizia con una squadra della scientifica che ha effettuato i rilievi. Sono in corso ora le indagini per riuscire ad individuare l'autore del furto anche attraverso l'analisi delle immagini delle telecamere

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 settembre - 10:06

Stop anche all'entrata delle stelle alpine in giunta a Laives, il sindaco Christian Bianchi: "Ci saremmo aspettati più prudenza dal direttivo della Svp con il mantenimento della neutralità lasciando alla gente la possibilità di scegliere. Il centrodestra ha deciso di mettere in stand by la formazione di nuove giunte con la Svp"

29 settembre - 10:57

Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 984 tamponi, 8 i test risultati positivi. Sono 28 i pazienti ricoverati nei normali reparti ospedalieri e nessuno deve ricorrere alle cure della terapia intensiva, mentre sono 44 le persone presenti nella struttura di Colle Isarco

29 settembre - 05:01

Una famiglia si trova da martedì scorso tutta a casa in attesa dell'esito del tampone della figlia che da scuola, lunedì, era tornata con il raffreddore. E se ancora non è arrivata l'influenza e i primi raffreddori e mal di gola stanno arrivando proprio in questi giorni cosa succederà con il peggiorare della situazione? Sono sufficienti i tamponi a tenere sotto controllo la situazione?

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato