Contenuto sponsorizzato

Grave incidente nei boschi di Pur, un uomo si taglia con la motosega. Elitrasportato in codice rosso al Santa Chiara

L'incidente è avvenuto nei boschi di Pur intorno alle 16e30, dove l'uomo si trovava per tagliare della legna. Sul posto sono intervenuti i sanitari della Croce rossa e i vigili del fuoco. L'uomo è stato imbarellato e trasportato d'urgenza con l'elicottero all'ospedale

Pubblicato il - 18 dicembre 2019 - 19:30

LEDRO. L'uomo, 58 anni, stava tagliando legna nei boschi di Pur, località che si trova nel comune di Ledro, quando si è accidentalmente ferito con la motosega che stava utilizzando.

 

Sul posto è intervenuto prontamente il personale sanitario della croce Rossa della valle di Ledro, fra i primi ad arrivare in soccorso dell'uomo. Per prima cosa il ferito è stato stabilizzato ma considerando le condizioni critiche in cui versava è stato necessario fare intervenire l'elisoccorso da Trento.

 

Con funzioni di supporto e per mettere in sicurezza la zona dell'atterraggio, da Pieve di Ledro sono intervenuti i vigili del fuoco. 

 

La dinamica dell'incidente non è ancora chiara. L'uomo è stato trasportato in codice rosso all'ospedale Santa Chiara di Trento, massimo riserbo sulle sue condizioni. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 gennaio - 19:26

Sono 332 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 46 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 4 decessi di cui 3 in ospedale

17 gennaio - 19:26

Mentre ci sono territori che vedono confermata in toto la loro fornitura il Trentino dimezza i suoi numeri. L'assessora: ''La campagna di vaccinazioni anti Covid in Trentino va avanti come previsto, per lo meno nell’immediato''. Domani il richiamo per i primi vaccinati del 27 dicembre

17 gennaio - 21:08

I sindacati intervengono dopo che la Provincia a trazione leghista è uscita nuovamente sconfitta in tribunale per quanto riguarda il criterio di almeno 10 anni di residenza per accedere alle case Itea. Grosselli, Bezzi e Alotti: "Solo una Giunta come quella trentina poteva concepire una misura così indegna. La Pat disapplichi la norma o dovranno pagare la sanzione di tasca propria"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato