Contenuto sponsorizzato

I vigili del fuoco bloccano la strada per garantire la sicurezza di un orsetto. L'allarme lanciato dagli automobilisti

Un cucciolo di orso è stato avvistato lungo la strada statale 45 bis della Gardesana all'altezza del bivio per la provinciale 84 poco lontano dall'abitato di Padergnone. L'arteria è rimasta chiusa diverse ore in attesa dell'arrivo della mamma

Di L.A. - 20 maggio 2019 - 11:49

PADERGONE. Macchina dei soccorsi in azione nel pomeriggio di domenica 19 maggio, quando un cucciolo di orso è stato avvistato lungo la strada statale 45 bis della Gardesana all'altezza del bivio per la provinciale 84 poco lontano dall'abitato di Padergnone

 

Il plantigrado è stato avvistato da solo, mentre cercava di attraversare l'arteria per raggiungere la zona boschiva a bordo della strada e restate nascosto lì in attesa della mamma. A lanciare l'allarme alcuni automobilisti che sono riusciti a fermare la corsa dei veicoli e avvertire i soccorsi.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portate due squadre del corpo forestale, oltre a diverse unità dei vigili del fuoco di Padergnone e i pompieri di Vezzano. Un discreto dispiegamento di forze per la delicatezza dell'area di intervento, in prossimità di una strada statale e il continuo traffico da deviare sulle altre direttrici. 

 

I pompieri hanno messo in sicurezza l'area e chiuso la strada per ragioni di sicurezza: il cucciolo era spaventato, ma soprattutto la mamma era probabilmente nei dintorni. L'arteria è stata vietata al transito per creare un luogo tranquillo dove madre e piccolo si potessero ricongiungere per allontanarsi nel bosco. 

L'operazione si è protratta a lungo nel corso della serata, fino al definitivo rompete le righe. Fortunatamente non si sono registrati pericoli per i veicoli in transito e per gli animali.

 

Il plantigrado non sarebbe stato abbandonato, ma questo il momento in cui la madre, che forse sente altri richiami, si è allontanata per poi ritornare a riprendere il cucciolo. In questi casi è necessario poi prestare particolare attenzione per la possibile presenza di un orso maschio. Le autorità in questi casi consigliano di non avvicinarsi per scattare foto per non innervosire gli esemplari adulti che potrebbero trovarsi nelle vicinanze (Qui articolo).

 

E' il secondo caso in pochi giorni, dopo che una famiglia di orsi è stata ripresa mentre attraversava la strada provinciale 64 per Dorsino: tra una macchina e l'altra hanno attraversato la carreggiata per arrampicarsi su un muretto alto oltre tre metri. Un video diventato virale in pochissimo tempo (Qui video). 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 settembre - 20:54
L'esecutivo comunale è composto da 4 donne: 2 in quota Partito democratico, una rappresentante per Azione-Unione e Insieme. Il primo cittadino, Franco Ianeselli, ha delineato la Giunta a palazzo Thun chiamata a guidare Trento per i prossimi 5 anni: "Lavoriamo per la città in un'ottica di sostenibilità ecologica, economica, sociale e istituzionale"
29 settembre - 19:46

Sono 25 fino a questo momento le classi messe in quarantena perché sono stati riscontrati alunni positivi, ma 9 di queste hanno già terminato il periodo di isolamento mentre le altre 16 dovrebbero concludere questa misura tra pochi giorni

29 settembre - 20:36

L’assessore all’istruzione parla di “discriminazione ai danni dei nostri cittadini” ma l’unica ad aver discriminato qualcuno è la Provincia di Trento, così come stabilito da un giudice. Se un tribunale, di fronte a un ricorso di un cittadino, applica le leggi la colpa non è sua ma di quella Giunta incapace di scrivere un provvedimento degno di questo nome

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato