Contenuto sponsorizzato

IL VIDEO. L'incendio in Val di Ledro ha origine dolosa. Al lavoro l'elicottero e in arrivo il canadair

Il comandante dei vigili del fuoco di Molina Angelo Maroni spiega che sono in corso indagini per identificare una persona avvistata in zona nel tardo pomeriggio di mercoledì 2 gennaio

Foto Yana Trubnikova
Pubblicato il - 03 gennaio 2019 - 19:59

LEDRO. Sono circa 20-30 gli ettari di bosco andati a fuoco per un incendio che si rivela essere di origine dolosa. Come riferisce, infatti, il comandante dei vigili del fuoco di Molina Angelo Maroni, sono in corso indagini per identificare una persona avvistata in zona nel tardo pomeriggio di mercoledì 2 gennaio. L'incendio, poi, si è sviluppato nella serata di ieri e i vigili del fuoco sono stati allertati intorno alle 20.

 

 

In mezzo a questi 30 ettari anche ampie zona di rocce e ghiaioni, comunque le fiamme si estendono da quota 1.100 alla cima Giochello (1.500 mt) sopra Biacesa, nel comune di Ledro. L'incendio ha impegnato le squadre del corpo di Molina di Ledro coadiuvate dall'elicottero del nucleo di Trento. Mentre già ieri sera era intervenuta una prima squadra composta da 11 vigili del fuoco dotati di moto, quad  e fuoristrada si è portata il più vicino possibile per monitorare la zona e verificare le modalità operative.

 

Nella giornata di domani, salvo stravolgimento del meteo nella nottata (solo la neve o la pioggia potrebbe fermarlo in breve tempo), arriverà un secondo elicottero ed un canadair a bagnare le zone. Le zone sono quelle delle creste della valle di cima Rocchetta, Bocca Giumella e Bochet dei Concolì.

 

Il pericolo di far operare vigili in quelle zone è dato dalle scariche di sassi e dallo scivolamento, oltre al fatto che è difficoltoso utilizzare i naspi in quanto ci sono temperature attorno ai -7°

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 novembre - 04:01

Mentre i positivi continuano a scendere, per la comunicazione ufficiale, siamo andati ad analizzare i dati completi per capire se anche i positivi agli antigenici calano. Ecco il focus su una decina di comuni con il confronto rispetto a una settimana fa. Ebbene se Pergine ha ridotto i contagiati attivi di 129 unità e Baselga di Piné è scesa, fortunatamente, sotto il 3% soglia critica per la ''zona rossa'' in molte altre realtà il totale di positivi è aumentato per un dato globale che si mostra stabile 

23 novembre - 20:20

Sono 476 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 50 in alta intensità. Sono stati trovati 93 positivi a fronte dell'analisi di 1.484 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,3%

23 novembre - 19:10

Ecco come cambiano le regole di comportamento se in casa qualcuno avverte dei sintomi legati al coronavirus. La “regola dei 21 giorni” di isolamento e le altre istruzioni, l’Apss: “Le persone asintomatiche dei servizi essenziali continueranno a lavorare con la mascherina, poi in quinta giornata faranno un tampone”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato