Contenuto sponsorizzato

Incendio alle acciaierie, una colonna di fumo si leva nei cieli della Valsugana

L'allarme è scattato poco prima delle 14. Le fiamme nel parco rottami. Il tempestivo intervento dei pompieri ha permesso di limitare i danni. Fortunatamente non ci sono feriti e non ci sarebbe rischi legati all'ambiente

Pubblicato il - 08 febbraio 2019 - 15:55

BORGO. I vigili del fuoco di Borgo sono intervenuti alle acciaierie per un incendio di materiale ferroso.

 

L'allarme è scattato poco prima delle 14, quando alcuni operai hanno segnalato una colonna di fumo levarsi da alcuni rottami in un capannone esterno e separato dall'area industriale.

 

Alcune segnalazioni sono arrivate alla Centrale unica di emergenza anche dai cittadini, allarmati dal fumo, molto ben visibile da buona parte della Valsugana.

 

L'incendio si è sviluppato nel parco rottami e sul posto si sono subito portati i vigili del fuoco di zona.

 

I pompieri hanno subito isolato e messo in sicurezza l'area per avviare le operazioni di spegnimento, mediante anche il ricorso all'autogru, visto anche il calore emanato dal materiale incendiato.

 

Il tempestivo intervento dei soccorsi ha permesso di arrestare quasi subito il propagarsi delle fiamme e quindi di limitare i danni all'intero edificio.

 

I pompieri sono ancora operativi per abbassare la temperatura dei rottami e bonificare il parco dal materiale incendiato. 

 

Fortunatamente non ci sono feriti o intossicati. Non ci sarebbero inoltre pericoli e rischi ambientali legati all'incendio e l'eventuale propagarsi di sostanze inquinanti, commenta inoltre Enrico Galvan, vice sindaco reggente di Borgo, informato in tempo reale sulla situazione alle acciaierie.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 agosto 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 agosto - 06:01

Il fil rouge di questa vicenda è un giovane che alle sue diverse fidanzate, nel tempo, riserva lo stesso trattamento fatto di botte, insulti pesantissimi e disagi che, in molti casi, si sono trasformati in denunce e ammonimenti. Dopo che sono arrivati gli arresti domiciliari ora per il ragazzo ci sarà il processo e anche sul suo futuro genitoriale la parola passa alla magistratura 

17 agosto - 19:21

Dopo l'azione degli Schützen di ieri, che hanno coperto i nomi tedeschi in 600 cartelli per denunciare l'ingiustizia della non ufficialità dei toponimi tedeschi, la questione torna al centro del dibattito. Delle Donne: "E' meramente politica, fu l'Svp a non renderla ufficiale". Klotz: "Si vuole dare valenza istituzionale a nomi fascisti e inventati. L'azione degli Schützen evidenzia l'ingiustizia"

17 agosto - 20:11

E' successo questo pomeriggio attorno alle 17. Sul posto i vigili del fuoco. E' stato necessario il sorvolo dell'elicottero con il geologo per verificare la situazione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato