Contenuto sponsorizzato

Incendio sotto il ponte dove dormono i senzatetto. Paura al ponte de Le Albere

Si temeva potessero esserci delle persone invece, fortunatamente, non ci sono stati feriti e i vigili del fuoco hanno domato l'incendio 

Pubblicato il - 23 gennaio 2019 - 20:47

TRENTO. Ancora un incendio tra i materassi, i cartoni e le coperte dei senzatetto. E' scoppiato questa sera intorno alle 19 e subito una colonna di fumo nero si è alzata dal ponte che da Le Albere porta dall'altra parte dell'Adige e all'impianto di trigenerazione che produce l'energia per il quartiere. Fortunatamente non ci sono state persone coinvolte e quindi non si registrano feriti ma l'accaduto è arrivato a sole due settimane da un altro episodio identico e quindi fa suonare più che un campanello d'allarme.

 

Decine di persone, infatti, ormai da tempo si ritrovano a vivere sotto quel ponte già usato in passato da altri senzatetto, prima che il Comune adottasse i sistemi di accoglienza ponte poi sospesi dall'attuale giunta. Si accalcano tra le travi in cemento armato e dormono su materassi rovinati, scatoloni di cartone per avvolgersi in coperte di fortuna.

 

Una volta cominciato l'incendio le persone che si trovano sotto il ponte si sono subito allontanate mentre sul posto si sono portati i vigili del fuoco che hanno domato le fiamme, oltre alle forze dell'ordine per verificare che non ci fossero feriti e stabilire cosa fosse accaduto. Secondo le prime informazioni si sarebbe trattato di un incidente. Ad innescare l'incendio una candela o un braciere di fortuna.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 novembre - 04:01

Mentre i positivi continuano a scendere, per la comunicazione ufficiale, siamo andati ad analizzare i dati completi per capire se anche i positivi agli antigenici calano. Ecco il focus su una decina di comuni con il confronto rispetto a una settimana fa. Ebbene se Pergine ha ridotto i contagiati attivi di 129 unità e Baselga di Piné è scesa, fortunatamente, sotto il 3% soglia critica per la ''zona rossa'' in molte altre realtà il totale di positivi è aumentato per un dato globale che si mostra stabile 

23 novembre - 20:20

Sono 476 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 50 in alta intensità. Sono stati trovati 93 positivi a fronte dell'analisi di 1.484 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,3%

23 novembre - 19:10

Ecco come cambiano le regole di comportamento se in casa qualcuno avverte dei sintomi legati al coronavirus. La “regola dei 21 giorni” di isolamento e le altre istruzioni, l’Apss: “Le persone asintomatiche dei servizi essenziali continueranno a lavorare con la mascherina, poi in quinta giornata faranno un tampone”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato