Contenuto sponsorizzato

Minaccia di far esplodere una bombola del gas, panico a Trento nord. Intervengono polizia e vigili del fuoco

L'allarme è stato lanciato nelle prime ore di questo pomeriggio. Sono state fatte allontanare le persone che si trovavano nelle vicinanze dell'abitazione e bloccato il passaggio delle auto. Alla fine polizia e vigili del fuoco sono riusciti ad entrare nell'appartamento e a riportare la tranquillità

Pubblicato il - 14 December 2019 - 16:04

TRENTO. Momenti di paura nel primo pomeriggio di oggi in via don Guetti a Trento nord quando alcuni abitanti hanno visto arrivare diverse volanti della polizia, i vigili del fuoco e un'ambulanza.

 

Secondo le prime informazioni, una persona avrebbe detto di voler far esplodere una bombola del gas

 

Una minaccia che ha fatto immediatamente intervenire le forze dell'ordine che si sono portate subito sul posto. Il luogo da dove sarebbe arrivata la chiamata è un appartamento in un condominio vicino ad altre abitazioni e questo ha reso la necessità di un intervento ancora più urgente per prevenire epiloghi gravi. 

 

Per salvaguardare la loro incolumità, le persone che si trovavano nelle vicinanze dell'abitazione sono state fatte allontanare e lo stesso per alcuni bambini che stavano giocando in un parco. 

 

L'area è stata quindi messa in sicurezza e per evitare ulteriori pericoli è stato anche bloccato il passaggio delle auto. Sul posto è poi intervenuta, assieme alle forze dell'ordine, una squadra dei vigili del fuoco permanenti di Trento.

 

Vigili e polizia sono poi entrati nell'appartamento riportando la situazione alla tranquillità. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 January - 15:20

Enorme cordoglio in Trentino, così come in tutto il mondo alpinistico. Si è spento Cesare Maestri, il "Ragno delle Dolomiti"

19 January - 13:22

I compagni di uscita hanno immediatamente interessato il Numero unico per le emergenze, ma si sono anche subito dati da fare per localizzare l'amico. In azione anche l'elicottero e le unità del soccorso alpino. Gli sportivi tutti dotati di Artva, pala e sonda

19 January - 11:22

C'è un peggioramento per quanto riguarda la situazione negli ospedali. Oltre 7 mila test eseguiti in 24 ore tra tamponi molecolari e test antigenici. Sono 526 le vittime nella seconda ondata 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato