Contenuto sponsorizzato

Neve e maltempo non danno tregua: sospesa anche la linea ferroviaria Fortezza-San Candido

Il maltempo ha causato sia l’interruzione della fornitura esterna di energia elettrica, necessaria per la trazione dei treni e il funzionamento delle apparecchiature tecnologiche, sia la caduta di alberi sulla linea ferroviaria. Nella giornata odierna si sono registrati non pochi disagi per i viaggiatori, salvo imprevisti la linea dovrebbe essere riattivata nella mattinata di domani

 

Pubblicato il - 13 novembre 2019 - 19:56

BOLZANO. Neve e maltempo non danno tregua al Trentino-Alto Adige, nella giornata di oggi anche la linea ferroviaria Fortezza-San Candido è stata interrotta. La circolazione dei treni infatti, è stata sospesa dalle 7 di questa mattina, per l'intera giornata sia a causa dell’interruzione della fornitura esterna di energia elettrica, necessaria per la trazione dei treni e il funzionamento delle apparecchiature tecnologiche, sia per la caduta di alberi sulla linea ferroviaria.

 

In questo modo i treni non hanno potuto partire causando non pochi disagi a pendolari e fruitori del servizio. Al momento i tecnici di Rfi e i vigili del fuoco sono al lavoro per ripristinare la linea, riparare i malfunzionamenti e soprattutto liberare i binari dai vari alberi schiantati. 

 

Salvo imprevisti la tratta ferroviaria Fortezza-San Candido dovrebbe essere riaperta nella mattinata di domani, anche se i viaggiatori dovranno mettere in conto la possibilità di nuovi disagi che interesseranno tutto il Nord Italia (QUI articolo). 

 

Nel frattempo sempre a causa delle abbondanti nevicate, alberi schiantati e smottamenti sono state chiuse molte strade e solo in tarda serata, alcune di queste, sono state riaperte. Le maggiori criticità si registrano nelle zone di alta montagna e in prossimità dei passi (QUI articolo). 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 January - 05:01

Ispra suggerisce un deciso cambio di rotta nella gestione dei plantigradi fin qui messa in campo dal Trentino: “Essenziale e necessaria una migliore e più trasparente rendicontazione da parte della Pat di tutti gli episodi potenzialmente critici”. Per gli esperti la prevenzione è più efficace di dissuasioni e abbattimenti: “Spesso comportamenti potenzialmente pericolosi possono emergere negli orsi come conseguenza di comportamenti umani non adeguati”

22 January - 19:59

Il numero dei pazienti covid scende ancora e si posiziona a 260, ma la notizia incoraggiante sta anche nel forte calo dei decessi che oggi si fermano ad 1 solo caso avvenuto a Mori. Dei nuovi casi positivi, gli asintomatici sono 75 mentre i pauci sintomatici sono 96. Ci sono altri 19 casi di bambini e ragazzi in età scolare che hanno contratto il virus (le classi in quarantena ieri erano 24) e di questi 3 piccoli hanno meno di 5 anni. Gli ultra settantenni invece sono 30

22 January - 18:49

Intervenuto nella conferenza stampa sulla situazione Covid in provincia, il direttore della Prevenzione dell'Apss Antonio Ferro spiega l'errore nella somministrazione a 12 operatori dell'ospedale di Rovereto di una soluzione fisiologica al posto dei vaccini. "Questo dimostra quanto siano importanti i controlli"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato